Commenta

Malati cronici, la riforma
regionale vista da sinistra
Incontro in sala Zanoni

Incontro in sala Zanoni questa sera, martedì 27 febbraio alle ore 21,00 organizzato da Sinistra per la Lombardia sulle conseguenze della riforma voluta da regione Lombardia sulla gestione dei malati cronici. “In queste settimane – scrivono gli organizzatori –  la Regione Lombardia sta inviando ai pazienti affetti da malattie croniche delle lettere per
promuovere l’adesione all’ultima riforma sanitaria approvata, quella che ha creato la figura del gestore del
paziente cronico. La riforma è presentata come la risoluzione di tutte le difficoltà e di tutti i disservizi cui va incontro il paziente cronico: in realtà le cose non stanno così. Ci sono infatti aspetti importanti della riforma volutamente taciuti o non chiariti da parte chi la propone.
E’ obbligatorio aderire alla riforma? Cos’è il patto di cura con il gestore? Quanto dura? Il medico di base serve ancora? Quali sono i costi della riforma? Ci saranno risparmi e vantaggi per la sanità pubblica o sarà l’ennesima privatizzazione chiamata con un altro nome?”.

Ne parleranno Fulvio Aurora, responsabile vertenze di Medicina Democratica e Massimo Gatti, candidato presidente alla Regione Lombardia per la lista Sinistra per la Lombardia.
L’assemblea sarà coordinata da Celestina Villa, candidata al Consiglio regionale nella lista Sinistra per la Lombardia, con la partecipazione dei candidati di “Potere al popolo!” Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti