3 Commenti

Vanoli, ko per
102-86 sul
campo di Sassari

DINAMO BANCO SARDEGNA SASSARI-VANOLI CEMONA 102-86 [23-21, 50-40, 69-70]

DINAMO SASSARI: Spissu 3, Bostic 20 Bamforth 6, Planinic 23.    Devecchi ne, Pierre 13,  Jones 8  Stipcevic 9, Hatcher,    Polonara 20, Picarelli ne, Tavernara. All. Pasquini

Tiri 2p. 23-34 tiri 3p 15-31   tl 11-14

VANOLI CREMONA. Johnson Odom 9    Martin 15, gazzotti, T.Diener 5   Ricci 4,  Ruzzier 5 Portannese 15, Fontecchio 12   Sims 2   D. Diener 15    Milbourne 4. All Sacchetti

tIri 2p 14-36,   Tiri 3p 13-28 Tl 19-21

La Vanoli Cremona si è inchinata alla Dinamo Sassari 102-86 non riuscendo nemmeno a conservare il vantaggio dello scontro diretto in prospettiva play-off. Una formazione quella cremonese che ha saputo rimettersi in corsa dopo un ritardo di 17 lunghezze ma che si è sciolta nell’ultimo decisivo periodo.

Non è riuscita a “monetizzare” la supremazia a rimbalzo in difesa 16 contro i 5 dei locali. I lombardi mostrando velocità nel gioco offensivo si portano in testa 9-4 al 3’ e 9-12 al 5’ ma i padroni di casa con triple di Bostic e Polonara ribaltano la situazione al 7’ sul 22-17 e 23-21 al 10’. Mini serie di “triple” da ambo le parti ed un fallo “antisportivo” contro Gazzotti e 32-27 con time-out chiesto da coach Sacchetti.

In pratica la situazione peggiora per gli ospiti visto che Bostic e Planinic centrano tiri dalla lunga distanza e 37-27 al 16’ Cremona non riesce a fermare l’inerzia dei sardi che si portano sul 39-27 ed altro time-out di Sacchetti. Al 15’ dopo un parziale di 11-0 per il Banco di Sardegna Cremona insegue a meno 17 con Planinic autorevole sotto canestro. Cremona mostra segni di ripresa e riduce il passivo 50-40 all’intervallo.

Ai canestri di Polonara rispondono Johnson Odom e Ruzzier: 56-48 al 23’. La Vanoli Cremona non molla e difendendo positivamente si mantiene a stretto contatto del gruppo di coach Pasquini giungendo prima alla parità 67-67 al 29’ e 67-70 subito dopo. 69-70 al 30’ con Portannese e Fontecchio in grande spolvero.

Nell’ultimo periodo salgono di tono Planinc e soprattutto l’indomabile ed incontenibile Polonara e Cremona subendo un parziale di 10-2 si ritrova a meno 12 al 35’ 84-72. Coach sacchetti muove ancora le carte in tavola, effettuata qualche cambio ma i suoi non hanno più energia e lucidià e capitolano sul 96-82 ed a fil di sirena subiscono da Pierre la “bomba” che ribalta anche il passivo dell’andata. Domenica Sims e compagni ricevono al Palaradi ricevono la Fiat Torino.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    va bene perdere a Sassari ma abbiamo buttato via la diffrenza canestri con una palla persa a 5 secondi dalla fine quando si poteva controllare benissimo la palla

  • MENCIA

    Sims impalpabile ha realizzato 2 punti ed e’ il nostro Pivot titolare , Milbuorne ha giocato 8 minuti e realizzato 4 punti ed e’la nostra ala grande , sempre piu’ fuori dei giochi della squadra, non si puo’ concedere 2 americani a qualsiasi squadra

  • MENCIA

    128 a 85 le valutazioni di squadra