Commenta

Il violino dell’Orquesta de
Reciclados de Cateura esposto
al Museo del Violino

Accanto ai capolavori di Stradivari e Guarneri, il percorso espositivo del Museo del Violino si arricchisce di un nuovo strumento. Da oggi si può infatti ammirare il violino donato dell’Orquesta de Reciclados de Cateura durante il concerto tenuto a Cremona. “Il mondo ci regala spazzatura, noi gli restituiamo la musica” aveva affermato, sul palco di piazza Marconi, Favio Chavez, maestro di musica dell’ensemble giovanile paraguayano – testimonial UNICEF – che suona strumenti musicali realizzati, dagli stessi ragazzi, con materiali riciclati da rifiuti. Catuera è infatti un poverissimo insediamento informale che sorge sopra una discarica vicino alla capitale, Asunción.

“Il violino dell’Orquesta de Reciclados – osserva il maestro Fausto Cacciatori, conservatore delle collezioni del Museo – realizzato con materiali poveri è in realtà ricco di senso e significato. È testimonianza di consapevolezza civica, invito alla riflessione sul valore della cultura e sul bisogno di bellezza. Per i bambini di Cateura la musica è l’opportunità di sognare e realizzare un futuro migliore ed incoraggia sogni e speranze dei più piccoli. Per questo si tratta di uno strumento particolarmente importante ed il Museo è orgoglioso di presentarlo accanto ai suoi capolavori più preziosi”.

© Riproduzione riservata
Commenti