Commenta

'Lorca sono tutti':
al Ponchielli l’anteprima
italiana di Diego Tortelli

La Danza 2018 del Teatro Ponchielli si chiude con l’anteprima italiana, martedì 24 aprile ore 21, del nuovo lavoro del giovane coreografo Diego Tortelli, che presenterà Lorca sono tutti. Mistero, amore e morte temi onnipresenti nella vita e nelle opere di Federico Garcia Lorca qui rivivono per donare nuovamente un respiro, un volto, una voce, un’identità al grande poeta spagnolo.

Lorca sono tutti è una creazione di Diego Tortelli che scava nella memoria di uno dei più famosi misteri spagnoli: un fazzoletto di campagna andalusa, crosta dura e zolle pesanti, dove forse giacciono i resti del poeta e dove tra gli ulivi una scritta recita: “tutti erano Lorca”.

In questo spettacolo Lorca rinasce come narratore e come personaggio/ interprete delle sue stesse opere che esplorano continuamente i temi del mistero, dell’amore e della morte. Al poeta è dato un nuovo respiro, volto, voce e identità, un “corpo” composto da ossa che nascondono un “cuore” di un’“anima” frammentata.

Corpo, cuore, anima sono la chiave di lettura della nuova creazione diretta da Tortelli, costituita da una danza spezzata che vuole raccontare la tragedia del corpo mai ritrovato del poeta, una danza che non aspetta, fatta di articolazioni che muovono il corpo come cerniere, così come i versi che connessi tra loro compongono e muovono la poesia.

© Riproduzione riservata
Commenti