Commenta

Al Museo Archeologico
il 24 maggio inaugurazione
della Sala della Vittoria

Il Museo Archeologico di Cremona continua ad arricchirsi. Dopo il miglioramento dell’illuminazione dell’area absidale della chiesa – con la valorizzazione delle strutture paleocristiane e altomedievali – e l’allestimento dei pavimenti e della muratura della domus recentemente rinvenuta in via Colletta, giovedì 24 maggio, alle ore 17,30, sarà inaugurato un nuovo spazio espositivo. Si tratta della nuova saletta dedicata alle testimonianze del II secolo d.C. a Cremona e nel suo territorio.

Nel novembre 2016 per fare spazio all’allestimento della domus, nuova e importante acquisizione dell’archeologia cittadina, è stato necessario spostare il mosaico delle Stagioni, fino ad allora esposto all’inizio della sezione dedicata allo spazio residenziale privato. Come nuova collocazione, si era scelta la sala utilizzata per la mostra temporanea dedicata alla “Vittoria di Calvatone”, dove la statua, copia dell’originale recentemente ritrovata al museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, al termine dell’iniziativa, era rimasta esposta. Si è così ricavata una nuova piccola sezione museale, dedicata alle testimonianze del II secolo d.C. a Cremona e nel suo territorio.

All’interno di un progetto risultato vincitore di un bando regionale con cofinanziamento del Comune di Cremona, sono stati realizzati interventi al nuovo spazio espositivo riguardanti lo spostamento del mosaico, la progettazione e la collocazione di nuovi elementi di arredo e la dotazione illuminotecnica.

E non è finita qui. Sono in arrivo al Museo Archeologico nuove strumentazioni tecnologiche che verranno presentate a breve e che consentiranno ai visitatori di fare un’esperienza innovativa tra il patrimonio architettonico di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti