3 Commenti

Settimana del Rifugiato
Le iniziative a Cremona
per conoscere e incontrarsi

Nutrito il programma di iniziative per la Settimana del Rifugiato (18 – 24 giugno) organizzata in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato istituita per il 20 giugno di ogni anno dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il Comune di Cremona, in collaborazione con gli enti gestori del progetto SPRAR e diverse realtà del territorio, proponge momenti per approfondire un tema spesso raccontato attraverso stereotipi e mancanza di informazione. La partecipazione a tutti gli eventi, ai quali hanno aderito numerosi enti locali, è libera e gratuita.

Lunedì 18 giugno

ore 20 – Fondazione Città di Cremona (piazza Giovanni XXIII)

Incontro di apertura e presentazione delle iniziative della Settimana con aperitivo di benvenuto, alle 21 proiezione del film documentario IBI di Andrea Segre, già presentato al Festival di Locarno.

Martedì 19 giugno

9.30-16.30 Teatro Monteverdi (via Dante 149)

Corso di formazione per operatori dell’accoglienza a cura di esperti di Cooperativa Ippogrifo, Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), e associazione LULE sui temi delle mutilazioni genitali femminili, ritorno volontario assistito e fenomeno della tratta.

18.30 – Spazio Comune (piazza Stradivari, 7)

“Migrazioni: rotte, fenomeni, persone” incontro informativo aperto alla cittadinanza per avere uno sguardo complessivo e aggiornato sui numeri della migrazione, le principali rotte e destinazioni e approfondire fenomeni particolarmente rilevanti quali la tratta degli essere umani. Interverrà Marzia Gotti di LULE, ente anti-tratta con cui collabora il Comune.

Mercoledì 20 giugno

ore 21 – ex Chiesa del Foppone (via S.Antonio del Fuoco)

Spettacolo “Ricordare, dimenticare, sperare“ a cura del Gruppo Noi composto da rifugiati e richiedenti asilo partecipanti al laboratorio teatrale organizzato da Caritas. Lo spettacolo sarà interamente messo in scena dai giovani di Casa Accoglienza e Fattorie della Carità, che si alterneranno nella lettura di testi da loro redatti, nella rappresentazione di giochi della loro infanzia e di musiche tradizionali. Il gruppo teatrale sarà accompagnato da una violoncellista e un chitarrista italiani.

Venerdì 22 giugno

ore 17 – Teatro Monteverdi (via Dante 149, Cremona)

Workshop “Incontri di vite”, organizzato da Donne Senza Frontiere. Durante l’evento verrà proiettato il cortometraggio “Donne in cammino”, a cura del Coordinamento Donne SPI-CGIL-CISL di Parma e Piacenza, successivamente sarà possibile assistere ai racconti di donne del territorio cremonese.

Sabato 23 giugno

dalle 10 alle 12.30 – Giardini di piazza Roma

Ai giardini di piazza Roma prenderà vita la prima Living Library cremonese, un’iniziativa che prevede la partecipazione di persone che si prestano a diventare dei “libri” con una storia da raccontare, condividendo la propria esperienza con “lettori” desiderosi di entrare in contatto con realtà differenti.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Jo lega

    Rifugiati uguale mantenuti con cui le associazioni ingrassano

  • Mario Rossi SV

    Si profila una riduzione da 35.a 20 euro ad ospite come nel resto d’Europa, vedremo se tutte queste associazioni saranno ancora cosí caritatevoli…

  • Piero

    Mi sembra che si cerchi di ingannare l’informazione con la confusione. I rifugiati sono coloro che hanno ricevuto lo status e sono quindi accolti in protezione, mentre i richiedenti asilo sono coloro che lo hanno richiesto, ma non ancora (e forse mai) ottenuto. Con questi eventi si cerca di fare uno di tutti ma una cosa sono i rifugiati e un’altra i richiedenti asilo (più o meno in rapporto di 1 rifugiato ogni 20 richiedenti asilo).
    Le onlus cercano di giustificare il loro lavoro per tanti con il successo ottenuto con pochi.