2 Commenti

In Regione passa la mozione
sul censimento dei Rom
Dura la reazione di Pd e M5s

La Lombardia sarà la prima regione d’Italia a censire i Rom. Lo ha stabilito ieri il Consiglio, con 39 voti a favori di una mozione la cui sola firmataria è stata la forzista Silvia Sardone. L’idea l’aveva lanciata il vice premier e ministro dell’Interno Matteo Salvini a poche ore dal proprio insediamento e, stando alle dichiarazioni dell’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia) questo sarebbe l’unico modo per attuare interventi più idonei a contrastare l’illegalità.

La mozione ha lo scopo di “definire il numero di rom, sinti e camminanti negli insediamenti regolari; attuare un maggior controllo in questi ultimi e monitorare la frequenza scolastica obbligatoria dei minori presenti al loro interno”. Forza Italia chiede inoltre che vengano attuate “politiche atte a ottenere la chiusura degli insediamenti irregolari” e che “si avvii un’indagine per comprendere le risorse economiche usate per la gestione dei campi regolari”.

Il documento ha incontrato i 31 voti contrari della minoranza. Per i Dem la mozione è “razzista e intrisa di demagogia. Chiede un censimento su base etnica mentre rifiuta di stanziare le risorse per superare e chiudere i campi”; proposta, questa, che era stata avanzata dal Pd tramite emendamento, respinto dalla maggioranza di centrodestra.  “Noi siamo per superare i campi nomadi, ma per farlo occorrono risorse e politiche ad hoc – dichiara il consigliere Matteo Piloni – Non è ciò che vogliono la Lega e ampie parti della maggioranza di centrodestra, a cui interessa unicamente la ruspa, a patto di non doverne pagare il carburante. Non è certamente obbligando i comuni che si ottengono risultati. Comuni che, se dovessero essere obbligati, potrebbero ricorrere al Tar”.

Voto contrario anche da parte dei 5 Stelle, che avevano proposto di ‘spezzare’ la mozione, scindendo la parte del censimento delle persone da quello dei campi. “La nostra volontà è quella di attuare politiche per superare i campi illegali e l’idea era quella di portare la mozione in Commissione, ma la maggioranza ha preferito la strada dell’uso strumentale dell’argomento, con toni da slogan”, ha commentato Marco Degli Angeli.

Ora il testo della mozione passerà nelle mani della Giunta di Attilio Fontana per il voto.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Jo lega

    Io metterei carabinieri costantemente ai vari campi in modo da controllare chi entra e chi esce e le cose che trasportano .tempo 15 giorni spariscono tutti

  • disqus_jQeGIpbFH9

    Ruspa!