Commenta

Gherardo da Cremona,
istituito concorso di
traduzione per le superiori

Chiuderanno il 30 novembre le iscrizioni per partecipare al bando di concorso per giovani traduttori ‘Gherardo da Cremona’. Si tratta di una nuova iniziativa del Comune a margine del premio ‘Gherardo da Cremona’ per la promozione della traduzione nel Mediterraneo è stato lanciato nel 2015 dalla Scuola di Traduttori di Toledo (Università di Castilla – La Mancha) e dal programma MED21 per la promozione dell’eccellenza e della cooperazione nel Mediterraneo, con il supporto della Fondazione per le Scienze Umane e gli Studi Islamici Re Abul-Aziz (Casablanca, Marocco) e del Comune stesso.

Lo scopo del Premio è quello di contribuire a rafforzare il movimento di traduzione tra i Paesi della sponda nord e sud del Mediterraneo, poiché la traduzione è uno degli strumenti più efficaci per il dialogo interculturale e la comprensione reciproca tra i popoli e aiuta a costruire le fondamenta per lo scambio e la solidarietà, riducendo i pregiudizi e l’ignoranza, fonti di violenza ed esclusione. Le premiazioni sono itineranti e quest’anno si sono svolte proprio a Cremona. In quest’ottica, il Comune ha quindi deciso di affiancare al Premio “tradizionale”, anche questo concorso per gli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori. L’iniziativa vedrà coinvolti il Liceo Ginnasio Statale “Manin”, il Liceo Scientifico “Aselli”, il Liceo Classico e Scientifico “Vida”, l’I.I.S. “Ghisleri” e l’I.I.S. “Torriani”.

Come detto, l’iscrizione da parte delle scuole dovrà essere formalizzata entro il 30 Novembre 2018 inviando un’email all’indirizzo gherardodacremona@comune.cremona.it com la delibera del Collegio Docenti che approva la partecipazione ed entro il mese di febbraio 2019 dovranno registrare i nomi e le coppie di lingue corrispondenti (inglese-italiano, francese-italiano e spagnolo-italiano, ndr). La prova di traduzione avrà invece luogo nel mese di Aprile 2019, mentre la premiazione entro il 15 Maggio 2019 con la Commissione che sceglierà una traduzione vincente per ogni coppia di lingue. Ciascuna scuola potrà infatti iscrivere fino ad un massimo di 35 studenti così suddivisi: 15 per la coppia di lingue inglese-italiano e 10 per francese-italiano ed altrettanti per spagnolo-italiano. La stesura della traduzione, infine, avverrà a mano con penna nera sugli appositi fogli forniti e mediante l’utilizzo dei soli dizionari (bilingue, monolingue, italiano e sinonimi e contrari).

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti