Commenta

Giornata mondiale neonato
prematuro. Porte aperte ai
parenti dei piccoli degenti

Monica Ravani, Camillo Rossi e Carlo Poggiani insieme ad alcune volontarie

Anche quest’anno, porte aperte per nonni e fratellini dei piccoli degenti della Terapia Intensiva Neonatale di Cremona. Non solo. In piazza Duomo per la Festa del Torrone il palco si colora di viola

Il prossimo 17 novembre, in occasione della giornata mondiale del neonato prematuro, la Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale di Cremona apre le porte ai nonni e ai fratellini dei piccoli degenti.

Per accedere al reparto è sufficiente che i genitori dei neonati ricoverati comunichino agli operatori della TIN i nominativi degli ospiti, i quali, durante la visita, saranno accompagnati dai volontari dell’associazione TINsieme.

Arrivare in TIN non sarà difficile: un percorso di palloncini viola accompagnerà i familiari dei piccoli degenti lungo tutto il percorso dall’ingresso dell’Ospedale fino all’Unità Operativa.

Inoltre, come ormai è tradizione, i piccoli pazienti verranno vestiti con indumenti di colore viola, grazie alla collaborazione dell’Associazione Mani di mamma per bimbi piccini, che allestirà anche un banchetto nell’atrio dell’ospedale.

A chiusura di questa importante ricorrenza, nel corso dei festeggiamenti della Festa del Torrone, il palcoscenico in piazza Duomo ospiterà il dottor Carlo Poggiani (Direttore TIN, Ospedale di Cremona) per un breve intervento sul tema. Durante il discorso, la struttura sarà illuminata per alcuni minuti di viola, il colore simbolo della giornata.

L’accensione delle luci (e l’intervento) è prevista alle ore 18:00 circa.

© Riproduzione riservata
Commenti