18 Commenti

Soste abusive: pioggia
di multe nel parcheggio
dei pendolari alle Tramvie

Sono state una cinquantina le multe elevate nei giorni scorsi dagli agenti della polizia municipale nel parcheggio delle ex Tramvie di via Dante. Motivo? La sosta abusiva di alcuni residenti che del parcheggio avevano fatto una sorta di proprio garage. Negli stalli a piano terra del parking coperto è possibile sostare cinque ore, e cioè da mezzanotte alle 5, con un costo 1,50 euro. Per il resto della giornata, tutti i posti sono a rotazione e gratis. Questo per favorire una certa mobilità dei parcheggi e dar modo ai pendolari di trovare facilmente uno stallo per la macchina. Invece chi si presentava alle 6 del mattino per prendere il treno non trovava mai posti liberi. Tanti stalli, infatti, erano occupati dai residenti della zona che in pratica li utilizzavano come garage personali. Il problema si è evidentemente protratto per giorni, tanto che al comando della polizia municipale sono arrivate raffiche di proteste e segnalazioni di chi non riusciva mai a trovare parcheggio. La pioggia di multe ha riguardato proprio le auto dei residenti. La scorsa settimana per tre giorni consecutivi i vigili hanno staccato una cinquantina di sanzioni. Il numero più alto ha riguardato il primo giorno con più di venti multe elevate. Il secondo più di una decina e il terzo, otto sanzioni. Ovviamente, trovandosi la multa sul parabrezza, i proprietari delle auto sanzionate ci hanno pensato due volte prima di parcheggiare ancora abusivamente i propri mezzi.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Roberto

    Trovo ingiusto che spazi pubblici diventino fonte di reddito per i comuni, i cittadini contribuiscono con le tasse, con quei soldi si costruiscono i servizi ma sono già da loro pagati, perché riparare attraverso i ticket orari di utilizzo?

    • Illuminatus

      Come è assurdo che i Comuni poi diano in gestione detti servizi a privati, e pertanto noi paghiamo non solo il servizio ma anche il loro profitto!

  • Illuminatus

    Il Comune continua a togliere parcheggi nella zona via Dante/ viale T. e T., e non solo. Chi abita nelle zone interessate e non ha il garage dove mette la macchina? In salotto?

    • Caber

      i posti al piano superiore sono gratuiti 24 ore su 24…

      • Illuminatus

        OK, ma tre considerazioni:

        1) Se abiti in viale Trento e Trieste, e prima parcheggiavi sotto casa ma ora quei posti stanno sparendo per far posto alla ciclabile, magari non ti aggrada l’idea di parcheggiare da tutt’altra parte, a qualche centinaio di metri di distanza, magari tornando a mezzanotte e piove, e hai 70 anni.

        2) Nell’attuale struttura a due piani ci sono stati ripetuti episodi di vandalismo alle vetture ivi parcheggiate. Io lì la macchina non la lascerei incustodita.

        3) I posti al piano superiore basteranno?

        Comunque, gli abitanti della zona (io abito altrove) giudicheranno positivamente o negativamente questi nuovi sviluppi, e si esprimeranno alle prossime elezioni.

        • Orto

          Non sono d’accordo. Abito in ZTL e non ho parcheggio. Con tanta pazienza, mi arrangio. Cerco in zona residenti, se non trovo cerco altrove, se strisce blu pago o decido di non pagare e rischio la multa. È una mia scelta. Ma non deve andare a discapito di altri. A maggior ragione dei pendolari che già devono sopportare ben altro tipo di disagio.

          • Illuminatus

            Contento te… anch’io abitavo in ZTL e hanno venduto ad altri il garage doppio che affittavo… dopo qualche mese non ne potevo più di cercare un buco per l’auto e mi sono trasferito in periferia.
            Ora scarico le borse della spesa direttamente nell’ascensore.

  • Mario Rossi SV

    Sono gli auguri di buone feste e di un sereno anno nuovo.

  • Gianluca

    Come già indicato nell’articolo sulla riorganizzazione di Via Dante con 3 corsie, ciclabili da entrambi i lati, ecc, di fatto spariranno tutti o quasi i parcheggi che ora sono disponibili e pertanto il raddoppio dell’attuale parcheggio delle ex tranvie servirà anche e soprattutto ai residenti della zona, con buona pace dei pendolari. Dopo quelli del Viale T.Trieste altri posti auto che se ne vanno. Vogliamo a tutti i costi fare le ciclabili, bene allarghiamo di un metro il marciapiede e stop. Tanto lo sappiamo che poi il numero dei transiti in bicicletta nelle 2 vie non giustificherà l’investimento.

    • Illuminatus

      Concordo.

      • Gianluca

        Comunque ad oggi tra piazza Libertà e Carulli, in via Dante ci sono circa 250 posti auto, suddivisi tra liberi, a pagamento, carico/scarico e disabili.

  • sabrina salciarini

    Volete dirmi che lo avete scoperto ora ??? Ma per favore….La parte di via Dante delimitata da blocchi, appena oltre l’ingresso posteriore della caserma dei Carabinieri, è da sempre parcheggio gratuito 24H ad uso dei residenti. Il posto auto che sono stata costretta ad acquistare, oltre ad essermi costato caro, determina un innalzamento, ad esempio, dei valori del mio Isee. Perchè per molti altri tutto dovrebbe essere gratuito e sotto casa?

    • Illuminatus

      Se Lei acquistasse una casa tenendo in considerazione la possibilità di parcheggio, e poi qualcuno decide di metterci la pista ciclabile così Lei non sa più dove mettere le auto, girerebbero i piedi anche a Lei.

      • Gianluca Boldrini

        Ma che ragionamento è? Quindi il Comune sarebbe obbligato a lasciare posti per quelli che hanno comprato casa contando sui parcheggi gratuiti? Invece di essere contento che fino ad oggi l’hai avuto sotto casa gratis senza doverti pagare un affitto per un box, ti lamenti che da oggi non ci sarà più una cosa che non ti è neppure dovuta?

        • Illuminatus

          Non mi lamento affatto. Io posseggo due garage per totale quattro posti auto, quindi la cosa non mi tocca. Ma penso alle persone meno fortunate di me che diventano anziane, con meno energie e più difficoltà di deambulazione e di portare i borsoni della spesa dall’auto alla casa.

          Detto questo, per carità, il Comune non è obbligato a far nulla che la maggioranza degli elettori non voglia.

      • sabrina salciarini

        Non si acquista una casa con la “possibilità di parcheggio”: si acquista “con” il parcheggio (pagato da te). Altrimenti cammini un po’ di più o cambi casa, come ho fatto io ( che uso l’auto solo per andare fuori città, peraltro…).

        • Illuminatus

          Mi scusi, ma non tutti siamo obbligati a pensare alla stessa maniera. Buona giornata.

          • sabrina salciarini

            Da che pulpito…Buona giornata anche a lei.