Commenta

Calvatone, prosegue recupero
dei 32 cani sequestrati:
un passo per volta

Un passo per volta. Cominciano, anche se timidamente, a prendere confidenza con gli ambienti del canile i 32 cani tirati fuori grazie all’intervento dei Volontari del Canile di Calvatone su segnalazione di ATS e Polizia Municipale di Cremona in quartiere Maristella, in una situazione di estremo degrado. E cominciano, anche se ognuno in maniera diversa, a prendere confidenza con i volontari ed il personale del canile che li accudisce.

Sono stati separati, maschi e femmine e ad ognuno è stato dato un nome. Per i maschi intanto e iniziata anche la necessaria profilassi e sono iniziate le visite medico veterinarie. I maschi sono tutti – nonostante gli ambienti in cui hanno vissuto – in discreta salute fisica. Per quella psichica naturalmente ci vorrà più tempo. Un passo per volta.

Da domani inizieranno ad essere visitate anche le femmine. Qualcuna di loro ha le mammelle grosse: bisognerà verificare se è un effetto post parto o pre parto. Saranno le ecografie a stabilirlo. Intanto sono stati numerosi i gesti di solidarietà nei loro confronti. Coperte, crocche speciali ed integratori donati tramite la lista Amazon. Ne serviranno ancora, ma intanto adesso almeno i piccoli possono dormire sonni più tranquilli.

Al momento (qualche interessamento è già arrivato) non sono adottabili. Si dovranno attendere tutti i tempi burocratici necessari e – soprattutto – la loro stabilizzazione. Dovranno cominciare a fidarsi del genere umano e a capire che – di qualcuno, anche se non di tutti – ci si può fidare. Ci penseranno come sempre i volontari sottoposti ad un superlavoro, visto che oltre a loro ce ne sono un’altra 80ina da seguire, a fare in modo che tutto questo sia possibile.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti