Commenta

Tonfo Vanoli a Trieste
battuta 97-80
dall'Alma

ALMA TRIESTE –VANOLI CREMONA 97-80

Parziali: 35-24, 61-37, 83-56.

ALMA TRIESTE: Coronica, Peric 17, Fernandez 2, Wright 14, Strautins 7, Cavalliero, Da Ros  9, Sanders 6, Knox 20, Dragic 15, Mosley 5, Cittadini. All. Dalmasson

VANOLI CREMONA: Saunders 9, Sanguinetti e Gazzotti ne, Diener 17, Ricci 4, Ruzzier 3, Mathiang 10, Crawford 22, Aldridge 3, Stojanovic 12. All. Sacchetti

L’orgoglio alabardato ha affossato la Vanoli Cremona. Coach Dalmasson ed i suoi ragazzi hanno voluto dare una risposta chiara e decisa ai circa 6000 tifosi accorsi al PalaRubini per sostenerli. Non si sono verificate le temibili ripercussioni sul match in merito alla triste e delicata situazione societaria venutasi a creare in settimana e che potrebbe preoccupare per il futuro. Ne ha fatto le spese la compagine del presidente Aldo Vanoli arresasi per 97-80. I padroni di casa hanno tutte le carte in regola per lottare per un posto ai play-off scudetto anche se una prosecuzione della stagione attualmente è considerata un pesante aggravio nelle spese di gestione societarie. Colpisce subito “l’asse balcano” Peric-Dragic 8-2 al 3’. Aldridge accorcia le distanze ma si mette in evidenza sotto canestro Knox 15-10 al 5’. La Vanoli non è positiva da tre punti e sbaglia parecchio. I locali tengono alto il ritmo e sfruttano i tanti possessi di palla disponibili. Le due contendenti giocano in velocità. 29-22 all’8’.

Wright si inventa un paio di canestri in penetrazione e 35-24 al 10’. L’Alma ha tanta grinta e lo conferma Mosley sotto canestro 40-27 al 12’. Cremona continua a litigare con il canestro dalla lunghissima distanza (2 su 10) ed i biancorossi allungano costringendo coach sacchetti a chiamare time-out 47-33. La Vanoli è travolta dallo slancio e vigore degli indemoniati triestini 52-33 al 16’ che continuano a centrare con sicurezza e continuità il bersaglio sino all’intervallo sul 61-37 con solo 2 su 14 da tre per i biancoazzurri. Non cambia la situazione dopo il rientro dagli spogliatoi: Trieste continua la serie positiva in attacco mentre Cremona “litiga con il canestro” 26-48 al 26’. Precipitano i lombardi a meno 29 sul 81-52 e 83-56 al 30’. I giuliani nell’ultima frazione rallentano il ritmo e Crawford (l’unico da salvare!) e compagni ne approfittano per limitare i danni 83-66 al 35’. La gara prosegue per inerzia sino alla fine con il risultato ampiamente deciso 97-80. La Vanoli ha pagato caro il 4 su 26 da tre punti. Il team cremonese fa reset e prepara l’immediato riscatto per domenica alle 18.30 contro Pesaro.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti