Un commento

Lombardo nel 'Bosco'
della post-adolescenza:
uscito il suo primo album

E’ uscito ‘Bosco’, il primo album di Nicola Lombardo, il cantautore pizzighettonese classe 1995. Il disco, uscito per Bianca Dischi e distribuito da Artist First, vuole unire le sonorità synth-pop (chiaramente ispirate all’era ‘Body Talk’ di Robyn) a testi che hanno come scuola cantautori quali Maria Antonietta,  Brunori Sas e altri. “Per me – ha detto lo stesso Lombardo – questo è un vero e proprio inizio. Parlo di una fase di vita che tocca tutti e del quale non si parla abbastanza e, se se ne parla, lo si fa nel modo sbagliato: la post-adolescenza. L’album la percorre attraverso diverse tematiche: precarietà, amore per sé stessi, situazioni sentimentali – nel mio caso a tinte arcobaleno -, consapevolezza di sé. I brani sono nati tutti al pianoforte, poi da lì si sono spostati verso un universo più legato al synth-pop”.

‘Bosco’ è il risultato di un lungo lavoro di ricerca dello stesso cantautore ed è composto da 11 brani, tra cui ‘Mattino’, il primo singolo ad anticipare il disco, uscito nel maggio 2018, seguito da ‘Albero’ (ottobre 2018) il cui videoclip è uscito in anteprima su Rolling Stones. Tutti i brani sono stati scritti e composti dallo stesso Lombardo e arrangiati insieme al producer Roberto Macis (che ha lavorato tra gli altri con Rocco Hunt, Salmo, Entics, Clementino) registrati, prodotti e mixati dallo stesso Roberto Macis in collaborazione con Fabio Carta al Solid Twin Studio di Cagliari e con il mastering a cura di Andrea ‘Bernie’ De Bernardi.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Roberto

    Dopo aver letto l’articolo ho ascoltato su YouTube la musica di questo artista, a me fa schifo