Ultim'ora
6 Commenti

Pisapia e Gentiloni a Palazzo
Cittanova: 'Galimberti
ha fatto un ottimo lavoro'

Fotoservizio Sessa

Un Palazzo Cittanova gremito ha accolto lunedì sera Paolo Gentiloni e Giuliano Pisapia, entrambi candidati per le elezioni europee, approdati a Cremona per sostenere la campagna elettorale del candidato sindaco del centrosinistra, Gianluca Galimberti. I due esponenti politici hanno raggiunto il palazzo a piedi, dopo una bella camminata lungo le strade del centro cittadino.

“In questi anni abbiamo lavorato tanto per migliorare questa nostra città, che prima presentava diverse criticità” ha detto Maura Ruggeri, introducendo la serata. Accanto a lei, sul palco, Galimberti ha salutato con calore gli ospiti. Ma ha anche lanciato un’esortazione al proprio gruppo politico: “Dobbiamo lavorare con la convinzione che si vince cercando di essere persone serie, competenti, appassionate, che vogliono costruire relazioni e comunità” ha detto. “Stiamo costruendo una campagna elettorale sulla base di quello che è il nostro modo di fare da anni”

Dal canto suo, Pisapia ha voluto applaudire “chi ha condotto così bene questa città in questi 5 anni e che continuerà a farlo per altri cinque anni” ha detto. “E’ stato bellissimo arrivare a Cremona e vedere un sindaco così appassionato. Giorgio La Pira diceva sempre che doveva occuparsi delle luci delle strade ma anche della pace ed è quello che avete fatto voi”.

Per Pisapia, “bisogna creare comunità, una comunità che si sente. Mi sono candidato in Europa perché ho visto una svolta nel Pd. Una volontà di unire. Voi vi giocate il futuro per questa bellissima città, ma accanto a ciò bisogna fare un percorso parallelo, per un’Europa più giusta.Credo che insieme possiamo scrivere una nuova storia”.

Parole di plauso anche da parte di Paolo Gentiloni, che dal marzo scorso è presidente del Pd; “E’ stato piacevole passeggiare per le strade di Cremona stasera” ha detto. Insistendo sull’importanza dell’amministrazione, che da alla politica “le sue radici più forti”. Per il politico è importante rivendicare “non la diversità di una algida e un po’ burocratica tecnocrazia, ma il fatto che bisogna conoscere la città e il Paese e quelli che sono i loro problemi per mettere poi la passione in quello che si fa. Senza competenza non c’è passione. Per fare politica ci vuole una straordinaria determinazione, ma anche grande preparazione, perché la forza di una leadership si misura soprattutto nella conoscenza dei problemi. Questa è la nostra classe dirigente, quella che a testa alta si candida a guidare per altri 5 anni Cremona. Ed è anche quella che vogliamo portare in Europa”.

Anch’egli candidato alla Ue, non ha mancato di avvertire: “Bisogna frenare quest’onda di nazionalismo sovranista, perché sappiamo dove porta: a pericoli di tensioni internazionali e addirittura a guerre. Noi vogliamo essere con l’Europa. Invece questo Governo ha innescato un meccanismo che ci mette ai margini e che potrebbe un giorno portarci a uscire dall’Europa”.

“Vogliamo una società in crescita, ma anche più sostenibile ambientalmente, più giusta e più piena di cultura” ha concluso Gentiloni. “E’ un’identità che dobbiamo costruire insieme in queste settimane, partendo da Cremona e dalla fortuna che ha di avere una Giunta che ha lavorato bene e un sindaco che è una perfetta rappresentazione di passione e competenza, sogno e credibilità, di cui oggi abbiamo tanto bisogno”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti