22 Commenti

Cittadini per passione
'in tour' per le
ciclabili cittadine

Il tempo non era dei migliori, ma i candidati della lista ‘Cittadini per passione’, che sostiene Galimberti alle prossime amministrative, si sono ritrovati in piazza Libertà, nel pomeriggio di domenica 12 maggio, per una biciclettata sui tracciati ciclabili cittadini compresi nel Biciplan, sia quelli realizzati durante gli ultimi 5 anni, sia quelli già esistenti. 15 i km percorsi, a cominciare dalla ciclabile di via Brescia che proprio l’amministrazione Galimberti volle realizzare utilizzando la corsia d’uscita dalla città del nuovo sottopasso. Un’iniziativa che segue quella di sabato in piazzetta Goito, “Goito Book Street”,  un momento di cultura in cui arte e tema ambientale si sono fusi attraverso letture di testi su più temi, tra cui riflessioni sul movimento mondiale dei Fridays for Future ispirato da Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ha lanciato per prima in tutto il mondo gli scioperi da scuola per il clima, con un’adesione ormai trasversale e ampissima di ogni fascia di età per chiedere interventi drastici a contrasto dei cambiamenti climatici. Inoltre sono state proposte letture sulla città sostenibile e la lotta al consumo di suolo con una testimonianza di Alexander Langer, storico ambientalista.  Riflessioni, inoltre, sui cambiamenti della società con l’arrivo dei social, sulle buone pratiche di altre nazioni, come in Olanda, dove durante la Settimana del Libro, non si paga se si sale sul treno con un libro.  Infine, un riferimento a Cremona, città  della musica, e l’eco internazionale avuto dalla Banca del suono al Museo del Violino.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Folla oceanica…

  • Giamburrasca19

    Le ciclabili sono vitali per una città sostenibile e meno inquinata.
    Chi viene a Cremona si stupisce sempre di quanti cittadini la usino.
    Incredibile come Malvezzi per assicurarsi i voti dei negozianti del centro giunga al punto di sostenere pubblicamente che le macchine NON inquinano(tanto oramai tutti hanno l’elettrico o il metano) e che la ZTL deve essere abolita per favorire le Partite Iva che a suo dire sono le uniche che conoscono la fatica di guadagnarsi il pane (l’intervista e’ sul Piccolo di Cremona)…
    Per Malvezzi ZTL,isola pedonale sono inutili e i cittadini DEVONO andare a fare compere nel centro, rigorosamente con parcheggi gratuiti e in un bel traffico stile milanese di cui ha nostalgia.
    Genialata Malvezziana.

  • Ottavo Nano

    Tutte donne in bici?Forse perché più portate per la sella

  • ciclo-pe

    Le elezioni arrivano e lo spottone va benissimo. Ma la realtà delle ciclabili cremonesi e il numero di chi le usa purtroppo non corrisponde alle aspettative. Perchè? Ragioni molteplici. A Cremona si guarda ancora all’automobile come mezzo privilegiato per spostarsi nell’area urbana e le politiche messe in atto fino ad oggi tutto sommato privilegiano ancora questo tipo di mobilità. La realizzazione delle ciclabili, che dovrebbe andare di pari passo con la riqualificazione del trasporto pubblico e degli spazi dedicati, non è stata un’occasione per migliorare gli spazi urbani sotto il profilo paesaggistico-ambientale, come avvenuto in molte città d’Europa, anzi in alcuni casi hanno peggiorato la situazione. Poi i punti di conflitto tra ciclabilità e mobilità automobilistica sono ancora troppi e qui, a mio avviso, è mancata fino ad oggi la volontà di risolverli. Troppe piste finiscono in mezzo al caos con seri pericoli per i ciclisti e con problemi di accentuato inquinamento. Non è che quando si realizza una ciclabile questa sia di per se e automaticamente un’opera eco-sostenibile o naturalmente compatibile con l’ambiente: la differenza la fa un progetto urbanisticamente sostenibile che ridisegni la città utilizzando forme, materiali, tecniche in grado di rendere tutta la città più vivibile e a misura d’uomo.

    • Giamburrasca19

      Sono concorde che le ciclabili in precedenza realizzate sono da ripensare.
      Vedo anche molto ciclisti che insistono ad ignorarle ma anche NESSUN vigile a sanzionarlo ( es. Portsa venezia).
      Biciclette ne girano tante, tante ne rubano,
      Poi Malvezzi invece di cercare di disincentivare l’uso della macchina in centro e più quello delle biciclette, mezzi pubblici e dell’andare a piedi usando i parcheggi che fa’ ? Promette abolizione della ZTL (le macchine non inquinano abbastanza) e delle zone pedonali…
      Macchine ovunque , il suo motto è ” si compra solo in centro e in macchina” e pure con i parcheggi gratuiti e gia che ci siamo regala anche i voucher alle famiglie per andare a divertirsi ai giardini pubblici… rigorosamente in macchina…..ma daiiii….e lo ascoltano pure!

      • Illuminatus

        Scusi, ma lei è capace di scrivere un intervento che non contenga “Malvezzi” e “ZTL”? Così, per mia curiosità. Il Suo punto di vista è arcinoto, può anche andare oltre adesso. Non sempre repetitia iuvant.

        • Giamburrasca19

          Scusi ma a Lei cosa importa? I punti salienti del programma di MMvezzi sono proprio l’abolizione ZTL, parcheggi gratis quando prima con Perri li ha aumentati, solo le Partite iva contano….
          Giusto per metter i puntini sulle i Lei fa’ commenti ai quali poi non risponde, tipo se poi ha contattato i vigili per avere ragguagli circa l’accesso alla ZTL con la.Sua macchinina elettrica o altro.
          Io commento come mi pare e piace senza bisogno di un professorino che mi dica cosa posso o no scrivere.
          E mi sembra che gli argomenti da me toccati siano tanti

          • Illuminatus

            La mia era solo un suggerimento per risparmiare tempo a scrivere le stesse cose che abbiamo già letto ad nauseum. Sappiamo già come la pensa Lei. Se poi vuole andare a rispiegare ancora una volta Malvezzi, la ZTL, le auto che non inquinano ecc. avanti faccia pure, padronissimo.

          • Giamburrasca19

            Faceva senza scrivere il commento ….dei suoi suggerimenti ne facciamo a meno.
            Piuttosto mi dica il Suo illuminato pensiero sulle partite Iva…..sono curioso.

          • Illuminatus

            Mi può spiegare cosa c’entrano le partita IVA con la pista ciclabile, oggetto dell’articolo che stiamo commentando??

          • Giamburrasca19

            Non commenta divagando???peccato…..saluti non ho tempo da perdere.

          • Illuminatus

            Leggere Lei che si ripete ‘n’ volte? No grazie, ho afferrato il concetto già la prima. Buona giornata anche a Lei.

          • Giamburrasca19

            Il professore colpisce ancora…. E intanto non ha risposto a nulla come gli altri…..mah.

        • Giamburrasca19

          E poi per dirla tutta un candidato che affermi su un quotidiano(Il Piccolo) che solo le famose Partite Iva conoscono la fatica di guadagnarsi il pane detto da chi la scrivania non la vede da un pezzo fa’ si’ che meriti tutta la mia disistima .
          Provi ad alzarsi alle 5 di mattina per andare a “divertirsi’ in fabbrica…..saluti

          • Mario Rossi SV

            Ecco, mancavano le partite iva per completare l’opera di ammorbamento…

        • Mario Rossi SV

          Hahaha! E ‘vero sono sempre le solite cose che scrive, un disco rotto che annoia tutti.

      • Rosso

        Tu sei proprio tarato nel cervello.alias mocio

        • Giamburrasca19

          Mai come te mocio per lavare i pavimenti……sei un povero mentecatto che fa’ solo tristezza…povera la tua famiglia chissa’ cosa ne passa con un personaggio come te…..

  • CommanderKeen

    Pochi partecipanti forse perché per come sono state fatte le piste ciclabili è da considerarsi uno sport estremo?

    • Giamburrasca19

      No….pioveva ah ah ah

      • Mario Rossi SV

        Si, “piove governo ladro”…hahaha! Tre gatti, che come si sa non amano l’acqua, però vogliono far andare tutti in bici ma neppure loro le usano, neppure in campagna elettorale.

  • Rosso

    Il primo a destra secondo me non ha la sella