Commenta

43enne ex detenuto residente
nel cremonese trovato senza
vita alla stazione di Lodi

Un italiano di 43 anni residente nel cremonese è stato trovato morto questa mattina alle 5 sulla banchina del primo binario alla stazione di Lodi. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e gli agenti della polizia ferroviaria. La persona deceduta era appena uscita dal carcere, dove si trovava in seguito all’accusa di corruzione e spaccio nell’ambito dell’inchiesta che lo scorso anno aveva portato a venti arresti per un traffico di droga e cellulari nel carcere di Lodi. In queste ore l’uomo era stato assolto da tutte le accuse e aveva quindi riottenuto la libertà. Le cause del decesso sono ancora da accertare. Si pensa ad un malore fatale ma non si esclude nemmeno un’overdose, in quanto l’ex detenuto avrebbe avuto problemi di tossicodipendenza. La procura ha disposto l’autopsia.

 

© Riproduzione riservata
Commenti