Commenta

Prezzi al consumo, a
luglio stabili rispetto a
giugno, +0,3% in un anno

Sono stati resi noti da parte dell’Ufficio Statistica del Comune di Cremona riguardante l’indice dell’andamento dei prezzi al consumo del mese di luglio 2019 relativi alla città. A livello generale, la variazione congiunturale (relativa cioè al mese precedente) è pari allo 0, mentre quella tendenziale (stesso mese dell’anno precedente) fa registrare un aumento dello 0,3%.

Rispetto a luglio 2018, si registrano aumenti nella maggior parte delle categorie fa registrare un aumento, in particolare i prodotti alimentari e le bevande analcoliche (+1,2%), alcol e tabacco (sempre + 1,2%) e i servizi ricettivi e di ristorazione (+1,4%). Crollo invece per quanto riguarda il settore delle comunicazioni (-9,2%), mentre calano anche i prezzi relativi all’istruzione (-0,7%) e all’abitazione, acqua, elettricità e combustibili (-0,5%).

Rispetto a giugno di quest’anno, invece, a crescere maggiormente è il settore culturale (ricreazione, spettacoli e cultura, ndr): +1,2%. In aumento anche i servizi ricettivi e di ristorazione (+1%) e le comunicazioni (+0,6%). Calano invece soprattutto i prezzi relativi alla casa (-1,4% per abitazione, acqua, elettricità e combustibili), oltre ai trasporti (-0,4%), prodotti alimentari, bevande alcoliche e analcoliche e tabacchi (-0,2%) e abbigliamento e calzature (-0,2%).

© Riproduzione riservata
Commenti