2 Commenti

Liti famigliari e disturbo
quiete pubblica: sabato
di interventi e denunce

Giornata con numerosi interventi della Polizia per liti famigliari (senza gravi conseguenze) e ubriachezza molesta, quella di ieri, sabato 17 agosto. In una città semideserta, gli agenti della questura di Cremona  sono stati  chiamati ad intervenire per sedare gli animi in più occasioni, sempre a causa di divergenze famigliari che rischiavano di degenerare. Nel corso dei controlli sulle strade cittadine è stato inoltre segnalato un ragazzo per possesso di droga per uso personale, denunciato inoltre per possesso di oggetti atti a offendere (un coltello). Infine, è stato condotto prima in questura, quindi accompagnato in ospedale, un uomo che si aggirava ubriaco e a torso nudo nei pressi di via Burchielli – via Navaroli.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Graziano Ansaldi

    Aggirarsi a torso nudo non è reato, a meno che non esista una disposizione specifica del Sindaco che vieta tale comportamento . Presumo sia stato fermato solo perché era ubriaco. Mi auguro.

  • Gemelli

    Non essendo una località di mare si presume che non sia necessario avere una disposizione specifica ma evidentemente bisognerà provvedere.