Un commento

800 mq affacciati su p. Duomo
Vernissage per la nuova sede
di Sperlari a Milano

800 metri quadri di uffici in pieno centro a Milano, a pochi passi da piazza del Duomo. Sperlari ha inaugurato questa mattina i nuovi spazi dell’azienda cremonese in pieno centro del capoluogo lombardo. Un modo per aprirsi al mondo e al mercato internazionale, quello stesso mercato che passa proprio da Milano, capitale italiana del business.  L’inaugurazione, a cui erano presenti il sindaco di Milano Giuseppe Sala, quello di Cremona Gianluca Galimberti e Piergiorgio Burei, Ceo di Sperlari, l’assessore Barbara Manfredini ed Enrico Manfredini, responsable marketing, è stata anche l’occasione per parlare dell’azienda dolciaria cremonese e dei suoi progetti futuri. Tutti i presenti hanno ribadito una sempre maggiore  necessità di collegamenti tra Cremona e Milano per far crescere il turismo nella nostra città ma anche le imprese che vi lavorano.

Questi nuovi uffici affiancano quindi la sede storica di Cremona, città che ha visto Sperlari nascere e diventare una delle principali realtà dolciarie del panorama mondiale e diventare cosi ambasciatrice della cultura cremonese nel mondo. “La nuova sede di piazza Duomo è un’occasione per ridisegnare lo stile di lavoro di Sperlari in modo unico ed innovativo” fa sapere l’azienda. “Gli spazi sono stati progettati dalla società di progettazione architettonica Il Prisma, con aree di lavoro condiviso ed una fortissima personalità grafica che richiama la storia dell’Azienda, il legame con Cremona ed i valori dell’Azienda”.

“Lo sbarco nel cuore di Milano rappresenta un passo importante nel nostro progetto di rilancio di Sperlari in Italia e nel mondo” ha dichiarato Piergiorgio Burei, Ceo di Sperlari. “Abbiamo disegnato e realizzato gli uffici dove ci piacerebbe lavorare: aperti, luminosi, funzionali ma anche ricchi di aree accoglienti per stare e lavorare insieme. Il tutto con un’impronta unica di Sperlari: il rosso Sperlari, il legame con Cremona, i nostri prodotti e la storia di 183 anni di questa Azienda. La scelta di Milano rafforza naturalmente la proiezione internazionale di Sperlari e la nostra determinazione nel continuare a crescere nei mercati di tutto il mondo”.

”Milano non può che essere onorata di ospitare i nuovi uffici di Sperlari, un’azienda storica che con i suoi prodotti e il suo marchio ha contribuito a far conoscere e apprezzare l’Italia nel mondo” ha affermato Giuseppe Sala, sindaco di Milano. “Sono certo che nella nostra città Sperlari troverà stimolanti suggestioni e utili suggerimenti per presentarsi con rinnovato entusiasmo sul mercato internazionale”.

“Questa inaugurazione dice che Cremona è sempre più forte nel comparto agroalimentare grazie ad imprese che investono” ha commentato Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona. “E’ tutto il nostro sistema collegato al polo del dolce e alle filiere di trasformazione ad essere sempre più forte. Il prossimo campus universitario di S. Monica, dedicato proprio alla formazione e all’innovazione in questi ambiti, è un esempio ulteriore di questa forza. Il legame con Milano è per noi vitale. La presenza del Sindaco Sala, che ringrazio profondamente, testimonia che la direzione intrapresa di sinergia con una città straordinaria come Milano è importantissima”.

Sperlari da 183 anni è azienda ambasciatrice delle eccellenze di Cremona e questi nuovi uffici, che affiancano quelli all’ombra del Torrazzo, ampliano sempre di più gli orizzonti di Sperlari sui mercati mondiali. Il sindaco Galimberti ha colto l’occasione per invitare il primo cittadino di Milano alla festa del torrone di Cremona: Sala ha accolto l’invito e ha promesso di partecipare, il prossimo novembre, al grande evento tanto atteso in città.

Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Commenti
  • grossoago figliodi

    Quindi, da oggi, gli operai di Sperlari avranno un aumento di stipendio. Ah no. Non è così. Come sempre guadagna solo il padrone.