Commenta

Centro Padane più bresciana:
entra comune della Val
Camonica. Il 15 assemblea

Il consiglio provinciale ha dato il via libera all’aumento di capitale fino a un valore massimo del 20% della società Centro Padane, la srl nata dalla ‘vecchia’ Centropadane spa come società in house delle province di Brescia e Cremona, per la progettazione e la direzione di lavori stradali e di opere pubbliche per conto degli enti locali. Il via libera è giunto ieri, in vista della prossima assemblea straordinaria di Centro Padane, il 15 ottobre, che approverà la richiesta di ingresso nella srl del Comune bresciano di Berzo Demo, 1600 abitanti in val Camonica. Scopo della società è fornire servizi di progettazione in  house providing. Della srl non possono far parte capitali privati. L’attuale valore del capitale sociale è di 500mila euro (con pari riserva); l’aumento di capitale sarà pari a 209.266 euro di cui 125mila a titolo di capitale sociale e 84.266 quale quota di riserva. Durante l’assemblea straordinaria verranno modificati anche i patti parasociali per garantire sia la rappresentanza paritaria dei territori di Brescia e Cremona, sia l’esercizio del ‘controllo analogo’ (elemento essenziale delle società in house) da parte degli enti locali. Non cambierà invece la composizione del Cda con il presidente nominato dal territorio bresciano (attualmente Fabrizio Scuri) e i due consiglieri nominati dagli enti cremonesi. Prevista anche la rinuncia del diritto di opzione, per favorire l’ingresso di ulteriori nuovi soci. g.b.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti