6 Commenti

Rave party nel mantovano
35 fogli di via. Coinvolti
anche giovani del cremonese

Trentacinque divieti di fare ritorno nel territorio comunale sono stati emessi dal questore di Mantova in relazione a un rave party che si è tenuto il 7 luglio a Cirene di Serravalle a Po (Mantova), in un area rurale di proprietà del Demanio. Erano intervenuti gli agenti della Polizia Stradale di Mantova, i carabinieri e i militari della Guardia di Finanza. Alcuni dei partecipanti al rave erano già stati denunciati per “invasione di terreni od edifici, organizzazione di eventi senza autorizzazione del questore, inquinamento acustico ed ambientale” numerosi giovani, provenienti da diverse province.
A carico di 35 di questi, già pregiudicati per reati di varia natura, il questore di Mantova Paolo Sartori ha emesso la misura di Prevenzione personale del foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno nel comune di Serravalle a Po per periodi variabili da uno a tre anni. I ragazzi identificati erano residenti nelle Province di Brescia, Modena, Cremona, Trento, Sondrio, Genova, Napoli, Parma, Verbania, Lodi, Varese, Reggio Emilia, Novara, Monza, Pavia, Milano.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Seba

    Pedate nel sedere e a lavorare , tutta marmaglia globalcomunistiradicalchic Dei centri sociali, una manica di drogati nullafacenti

    • Gemelli

      Sono non d’accordo di più.

      • maria

        condivido

    • Angelo Dellamorte

      parole al vento.

    • Telafó Giovanni

      Un commento degno di un fine sociologo..

      • maria

        non da un sociologo ma di una persona con i piedi per terra che guarda la sostanza e non l’appaarenza