Commenta

UTIN, TESTIMONIANZA/21
'Non permettiamo che Cr
perda questa eccellenza'

Continuano le testimonianze di chi chiede a gran voce di salvare l’unità di Terapia Intensiva Neonatale di Cremona, per la quale la Regione Lombardia ha disposto il ridimensionamento. Una mobilitazione di massa, con tanto di petizione lanciata su Change.Org, che ha già raccolto in pochi giorni oltre 10mila firme. Stefania racconta la sua positiva esperienza nel reparto. 

Se volete raccontare la vostra esperienza presso l’Utin dell’ospedale di Cremona, potete inviarla a redazione@cremonaoggi.it.

Maggio 2011, stavo portando avanti una gravidanza non facile, gestosi e preeclampsia. Dopo un precedente ricovero alla 29ª settimana, il 12 maggio vengo portata d’urgenza in ostetricia e il 20 maggio nasce Elisabetta, kg 1,390. Da quel momento, con un coordinamento eccellente tra ostetricia e Utin, mia figlia è stata curata in modo impeccabile. Nel mese di degenza in Utin io e mio marito abbiamo avuto modo di toccare con mano la  professionalità e soprattutto la grande umanità di tutto il personale.
Dopo 8 anni mi commuovo ancora pensando al reparto, che per noi, è stato una casa accogliente e rassicurante. Non permettiamo che Cremona perda questa grande eccellenza.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti