4 Commenti

Lavori in corso, scavi
attorno a un platano:
rischio caduta?

Lettera scritta da Matteo Tomasoni - presidente Quartiere Po

Gentile Direttore,

il 24 maggio 2019, grazie all’imperizia con cui una ditta privata eseguì dei lavori di scavo, un bel platano di oltre 50 anni del viale Po dovette essere abbattuto dagli addetti comunali. Purtroppo lo spazio davanti alla scuola elementare “Monteverdi” è rimasto, ed è tutt’ora, desolato e vuoto. 

Mi sono permesso in data 22 gennaio 2020 di segnalare all’Assessore competente i lavori di scavo effettuati da ditta privata sempre su viale Po all’altezza del numero civico 105. Dalla fotografia allegata si può ben vedere che i lavori di scavo eseguiti sono a 0,8 metri dalla pianta, ben più vicini dei 2,50 metri previsti. 

Inoltre, in presenza di piante ad alto fusto, come nel nostro caso il regolamento dice: potranno essere richieste distanze superiori a mt 2,50. La possibilità di recidere le radici e compromettere la stabilità e la vita della pianta è molto alta. Ad oggi non ho avuto alcuna risposta né tantomeno ho notato alcuna verifica al riguardo. Chiedo cortesemente un controllo efficace  che salvaguardi il nostro albero e la pubblica incolumità!

© Riproduzione riservata
Commenti
  • franz kapp

    Gentile Signore, le risponderanno, sempre che si degnino di farlo, che la pianta non è di alto fusto perché risulta più bassa di un cm per essere dichiarata tale, e quindi lo scavo va bene così.

    • Abiff

      …oppure che quell’essenza, per definizione, non rientra tra le “piante ad alto fusto”,

      • franz kapp

        Consoliamoci, ci sono sempre dei cartelloni pubblicitari di 3m x 6m a farci ombra nei giorni di canicola… E poi questi non si ammalano come purtroppo e troppo spesso accade ai platani!

        Il dom 26 gen 2020, 16:18 Disqus ha scritto:

        • Abiff

          Sempre che non facciano ruggine per mancata manutenzione, questa sconosciuta…