Un commento

Bocconi avvelenati e chiodi
in giardino. Cane salvato in
tempo dai proprietari

C’è purtroppo da registrare un altro episodio di crudeltà verso gli animali, ma questa volta il tentativo di avvelenare un cane non è andato a buon fine. Per fortuna i proprietari se ne sono accorti in tempo e lo hanno salvato da morte certa. E’ successo qualche giorno fa in un’abitazione nei pressi del centro di Fiesco. Nel giardino della casa qualcuno ha gettato bocconi di carne avvelenati e chiodi. Un gesto meschino che avrebbe sicuramente portato ad atroci sofferenze, se non quasi certamente alla morte, il meticcio di casa, trovato dai proprietari già con in bocca una delle esche killer. “Ce ne siamo accorti in tempo, per fortuna”, ha detto sollevata la proprietaria dell’animale, che non riesce a capacitarsi di quanto accaduto. “Abbiamo visto che il nostro cane aveva in bocca una cosa strana e gliel’abbiamo tolta subito. Erano bocconi preparati minuziosamente”. La famiglia ha sporto denuncia contro ignoti presso i carabinieri che si sono subito attivati monitorando la zona. Il consiglio a tutti i proprietari di animali è quello di fare molta attenzione ai propri amici a quattro zampe, soprattutto chi ha un giardino, e di avvisare tempestivamente le forze dell’ordine nel caso capitasse di notare movimenti sospetti nei pressi delle abitazioni.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Antonia Paloschi

    Non c’è fine alla cattiveria