5 Commenti

Cremona lazzaretto
d'Italia: qui la percentuale
più alta di contagi

“Cremona, lazzaretto d’Italia”. Così titolava il quotidiano ‘La Verità’ sul numero del 26 marzo, riportando l’incidenza dei contagi rispetto alla popolazione: per la nostra provincia la percentuale è quella più alta d’Italia: 0,94 (0,87 sulla Verità, ma già peggiorato guardando gli ultimi dati). Insomma, se Bergamo è la provincia con il maggior numero di persone vittime del contagio, se rapportato alla popolazione del territorio è Cremona quella dove si rischia di più. Un tasso di gran lunga superiore, il nostro, a quello di Bergamo e Brescia attualmente intorno allo 0,6% e a Lodi e Piacenza che si aggirano sullo 0,8. Ma Cremona rimane anche una delle province in Italia con più malati, dopo Milano, Bergamo e Brescia: 3.370 secondo gli ultimi dati.

Il problema in ogni caso è di tutta la Lombardia, dove ieri si sono registrati 2.443 nuovi contagi nonostante tutte le misure restrittive. E, come riporta ‘La Stampa’ di oggi, l’anomalia di questa regione “non accenna a normalizzarsi”, con un numero di contagiati che rappresenta “il 43% del totale italiano e di morti che sono “quasi il 60%”. Insomma, riporta il quotidiano, “con 10 milioni di abitanti, la Lombardia conta più morti che Cina e Stati Uniti messi insieme”. Come se non bastasse, “le sole province di Brescia, Bergamo e Cremona (2,8 milioni di abitanti) contano 17759 contagi. Lo stesso Governatore Attili Fontana ha dichiarato ieri la sua preoccupazione. E i sindaci iniziano a chiedere alla Regione di cambiare strategia puntando sulla “sorveglianza attiva territoriale”. Il problema potrebbe essere proprio questo: molti cittadini sono a casa con sintomi riconducibili al covid-19, ma non essendo stati tracciati con il tampone potrebbero contribuire a diffondere l’epidemia. Serve, insomma, avere una certezza di quanti sono realmente malati, in modo che rimangano in casa e non portino in giro il virus.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti
  • carabinosonio

    Solo ora si accorgono che il cremonese è il territorio con la maggiore incidenza di contagi? Bastava una calcolatrice ed un minimo di logica per fare il calcolo, o solamente vedere come i nostri tre principali nosocomi siano stati i primi ad andare in sofferenza. Ma non importa, basta dire che “andrà tutto bene” e affidarsi alla divina provvidenza, e soprattutto non fermare il motore produttivo… o, come diceva qualcuno fino a qualche giorno fa: “riaprire, riaprire tutto”!

  • Chicca

    Purtroppo ce la raccontano come fa comodo a loro!

  • Chicca

    Purtroppo ce la raccontano come vogliono !!

  • Telafó Giovanni

    Se lo dice la Verità di Belpietro…

  • Lidans

    Basta ricordare le migliaia di persone che, solo a Cremona, il 7 e l’8 marzo affollavano gaudenti e senza protezioni gli argini e i parchi di Po.. quanti tra loro erano positivi? quanti ne hanno contagiati in 2 settimane?..e i conti, purtroppo,tornano