3 Commenti

Mattia ha sorriso e pianto
al telefono con la mamma
Solidarietà di prof e compagni

Continua il percorso di miglioramento di Mattia, lo studente 18enne che da due settimane è intubato nel reparto di terapia intensiva a causa del Covid-19. Nonostante sia ancora sedato, spiega il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Cremona,  Fabio Molinari, che è in costante contatto con la mamma Ombretta, “la mamma ha potuto rivolgergli un saluto attraverso il telefono, saluto che lui ha compreso ed a cui ha risposto sorridendo e piangendo”. Il giovane è ancora sedato, ma al telefono il medico ha detto alla donna che le cose vanno benino.

“Desidero ringraziare, anche a nome della signora Ombretta, tutti coloro che, attraverso vari canali, stanno dimostrando un grande affetto nei confronti di Mattia e lo stanno incoraggiando a non mollare per poter rientrare presto a casa” aggiunge Molinari. “Ieri sera ci siamo tutti idealmente stretti intorno a lui e ai tanti che stanno vivendo questo terribile dramma, oltre che vicino ai medici e agli infermieri che si prodigano con sacrificio, professionalità e passione nei nostri ospedali”.

Intanto l’IIS Torriani ha accolto l’appello del Provveditore, che aveva chiesto di accendere una candela per testimoniare la propria solidarietà: alle 20 del 31 marzo, sui balconi di studenti e docenti si è accesa una luce per Mattia. Tra questi, quelle da parte del consiglio di classe e dalla prof. di lettere di Mattia Manuela Zagni e quella dai suoi compagni di classe della 5AETA.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Erika

    La notizia più bella che potessi leggere stamani. Erika Calci (PI)

  • Chicca

    Dai mattia,sei forte !!! Un abbraccio !!!

  • Sbirulino19

    DAI, DAI, DAI!