Commenta

Don Alberto Franzini, amico
caro e prezioso, riferimento
essenziale per chi lo cercava

Lettera scritta da Paolo Gozzetti

Don Alberto resterà con noi. Era un uomo di fede sincera, colto e studioso, un grande educatore e maestro, nei contatti personali come nella guida pastorale delle comunità che gli sono state affidate. Lo ricordo a partire dal Centro Pastorale Diocesano, dove ha lasciato una traccia preziosa dei suoi insegnamenti in tanti di noi, suoi coetanei e seguaci.

Amico caro e prezioso, è sempre stato un riferimento essenziale per chi lo cercava. Mancherà molto la sua presenza fisica, ma, in questo frangente, il nostro modo di onorarlo deve essere quello di ricordare e riproporre il suo giudizio cristiano della vita.

“Non lasciamoci intristire di fronte all’angoscia del morire, perchè la morte non è l’ultima parola”, amava ripetere.
Ricordiamolo così, alla fine del suo cammino, che ha affrontato e interpretato nella conferma delle sue profonde e radicate convinzioni morali e dottrinali, che tanto hanno contribuito al suo prestigio di teologo e pastore.

© Riproduzione riservata
Commenti