31 Commenti

Pd e M5S contro 'scaricabarile'
di Fontana. Piloni: Dia risposte
Degli Angeli: Rimedi agli errori

Non si sono fatte attendere le repliche delle opposizioni dopo le dichiarazioni di questa mattina, venerdì 17 aprile, del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Fontana, infatti, aveva sottolineato come la delibera regionale sui trasferimenti dei malati Covid-19 nelle Rsa fosse stata “proposta dai tecnici” e che era “responsabilità di Ats valutare se [nelle strutture, ndr] ci fossero le o meno le condizioni” per questi spostamenti (qui l’articolo completo).

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Marco Degli Angeli ha infatti replicato: “Fontana farebbe meglio a prodigarsi nel cercare di porre rimedio agli errori commessi, piuttosto che tentare di promuovere una narrazione in cui le responsabilità sono sempre di qualcun altro. Prima era colpa del governo. Ora dei suoi tecnici. Una tesi assurda. E’ evidente come i tecnici forniscano indicazioni su di un sistema ideale, spesso distante da quella che è la realtà. Per questo esistono la politica e le Istituzioni, proprio per tradurre all’atto pratico le indicazioni, altrimenti perché non far governare direttamente i tecnici regionali? Questo tentativo di pulirsi la coscienza è inaccettabile”. “Il Governatore – chiosa l’esponente dei 5 stelle – fa quello che un’istituzione o un’azienda non dovrebbe mai fare ovvero scaricare colpe sui suoi collaboratori in un momento di crisi. Domani cosa farà, darà la colpa ai medici e agli infermieri?”.

Degli Angeli poi aggiunge: “Dire oggi che la ‘colpa’ di quelle scelte non è sua ma di suoi sottoposti, i ‘tecnici’, significa: ammettere una colpa e cosa ben più grave, perdere la fiducia dei suoi collaboratori e in guerra questo significa la resa. Il presidente Fontana, anche oggi di fronte a migliaia di morti, recita il solo copione che, lungo tutta la durata di questa pandemia, è stato capace di recitare: lo scaricabarile. Questa narrazione è irricevibile: gli scaricabarile sono ridicoli e infantili ma confermano ancora una volta un approccio tipico dei leghisti. Finché va tutto bene il merito è solo loro, appena qualcosa va storto, e sta andando tutto storto, la colpa non è mai loro ma di qualcun altro”.

Presa di posizione netta anche da parte del consigliere regionale del Partito Democratico Matteo Piloni: “I contagi e i decessi avvenuti nelle RSA sono un fatto gravissimo e Regione Lombardia, più che fare lo scaricabarile, deve dare risposte, in primis ai cittadini. Non è giustificabile far passare tutta la catena di responsabilità nelle case di riposo per scontro politico. Le Ats hanno applicato una delibera regionale. Serve chiarezza”. “Prima di scaricare le responsabilità – ha aggiunto Piloni -, sarebbe opportuno partire dall’analisi di cosa è stato fatto e di cosa non è stato fatto. Accertato questo si capirà chi ha responsabilità e in che modo. Non ci interessano le polemiche, ma conoscere e far conoscere come si svolti i fatti. Le Rsa e gli Idr della nostra provincia si sono attivati fin dal 23 febbraio nel fronteggiare l’emergenza, chiudendo gli accessi ai parenti. Una scelta difficile che si è rivelata giusta. Gli operatori di queste strutture vanno supportati e ringraziati per il lavoro che stanno svolgendo”.

Sia Degli Angeli che Piloni sollevano ancora una volta dubbi e quesiti nel merito della gestione di Regione Lombardia. “La Giunta – dice il pentastellato – si nasconde dietro una delibera, ma i problemi sono altri. Ad esempio perché per i pazienti già ricoverati con sintomi, all’interno delle Rsa, non è stato previsto nessun distanziamento sociale, anzi se li tamponavano e non stavamo morendo li rimandavano in Rsa. Dove usavano gli scalda collo al posto delle mascherine. Dov’erano i dispositivi di protezione individuali promessi a medici e infermieri? Come sono state individuate le Rsa considerate idonee a ospitare i casi Covid usciti dagli ospedali?”.

Gli fa eco l’esponente dem: “Per capire cosa è successo bisogna conoscere i dati. Molte legittime domande necessitano di risposte. Serve sapere il tasso di mortalità, in quali strutture sono stati ricoverati i pazienti positivi, di quanti ricoveri stiamo parlano. E ancora, chi ha proposto di inserire nella delibera di Giunta di accogliere i subacuti? Quanti dispositivi di protezione sono stati distribuiti al personale? Quanti tamponi sono stati effettuati ad ospiti e personale? Da quale giorno è iniziata la tamponatura? Quali direttive sono state date alle direzioni RSA e quando. Quali sono le realtà ancora sprovviste di dispositivi e attivarsi per fornirglieli”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Gherardo

    Il consigliere Degli Angeli , dall’alto delle sue ben 283 preferenze ,che miracolosamente l’hanno portato in Regione, pontifica e fa il Robespierre come nel miglior stile 5stelle. Per fortuna non c’erano loro alla guida della regione. Con la loro incapacità amministrativa (vedasi Roma e Torino) non so come saremmo finiti in questo momento catastrofico. Per un esponente, poi, del partito che guida il Paese che ascolta solo tecnici e fa commissioni su commissioni è il massimo della coerenza. Complimenti. E ringrazi il sistema di voto Lombardo che l’ha portato a diventare consigliere con così pochi voti, mentre altri con dieci volte di più di voti sono a casa.
    Forse in quello la regione dovrebbe rivedere il meccanismo di rappresentanza democratica….

    • Paul

      Ma davvero qui in Lombardia non c’è stata alcuna anomalia? E se si, di chi è la colpa, visto che il centro destra qui governa da 25 anni?

      • Gherardo

        Stranamente la magistratura si accanisce solo sulla Lombardia…
        Nella vicina Piacenza e Parma ci sono più morti in percentuale, per non parlare delle rsa , anche lì luoghi di lutto.
        Ma li va tutto bene.
        Le anomalie solo in Lombardia. Chissà perché. Sia oggettivo.
        Se fosse stata così mal gestita la sanità , da 25 anni in qua, non ci sarebbero
        200 mila persone che ogni anno arrivano da altre regioni a farsi curare. Si faccia questa domanda: perché?

        • Paul

          Come prima cosa mi auguro che la magistratura faccia chiarezza ovunque ce ne sia bisogno.
          Secondariamente non sono lombardo ma toscano anche se risiedo qui da quasi 18 anni e dunque ho avuto modo di testare con mano due realtà sanitarie. Qui a Cremona se ho bisogno del medico perché sto male devo chiamare per prendere un appuntamento che di solito viene fissato dopo tre o quattro giorni. A casa mia vado in ambulatorio e aspetto il mio turno, dopodiché vengo visitato.
          E aggiungo solo che al Maggiore di Cremona per un banale blocco allo stomaco dovuto a stress stavano per asportarmi la cistifellea!
          Direi che per me la sanità in questa regione è più che da rivedere. Eravate un eccellenza adesso siete solo molto convinti di esserla, ma così non è.

          • Andrea Tentoni

            92 min di applausi (cit.) purtroppo, caro paul, non è bastata una catastrofe per rinsavire i 10mil di (dis)illusi che abito questa regione ne Bergamo diventare una caporetto.

          • Paul

            Già, e questo è il fatto più preoccupante.

          • Sbirulino19

            Le responsabilità vanno ricercate dove è nato il virus, con un tribunale internazionale ed un eventuale accusa per genocidio.
            https://www.iltempo.it/cronache/2020/04/17/news/coronavirus-manipolato-sfuggito-a-laboratorio-wuhan-accusa-premio-nobel-luc-montagnier-usa-mike-pompeo-indagini-1316656/

          • Paul

            Una bufala che è già stata smentita.

          • Sbirulino19

            Smentitta da chi?

          • Andrea Tentoni

            No qui https://twitter.com/PeterDaszak/status/1250793665913655299 qui https://www.sydney.edu.au/news-opinion/news/2020/04/16/COVID-19-statement-professor-edward-holmes-sars-cov-2-virus.html e in tanti altri articoli del mondo scientifico, a ragion veduta o meno, ‘so mia’, visto che non sono un virologo.

          • Sbirulino19

            Peccato, non hanno un premio nobel alle spalle, è appunto come se lo smentissimo io o te…ne più ne meno.

          • Paul

            La Cina ha la responsabilità di aver tentato di far passare questo virus come una normale influenza. Colpa molto grave sicuramente, ma è stato ampiamente dimostrato che non è stato creato dall’uomo.

          • Sbirulino19

            Infatti anche questo lo stanno smentendo, e poi ci può arrivare chiunque: il virus tra tutti i posti in cui poteva partire proprio a wuhan dove c’è l’unico laboratorio dove sperimentano i virus… davvero strano…

          • Paul

            Pensa pure quello che ti fa comodo. Hai bisogno di un nemico, accomodati!

          • carabinosonio

            Non dargli troppo peso: la sua specialità è quella di accanirsi contro chiunque osi scrivere anche una minima critica nei confronti del governatore lombardo. Probabilmente ancora non ha capito che qui non si tratta più di colore politico, ma semplicemente la constatazione dell’incapacità governativa.

          • Paul

            Grazie per la solidarietà! Il problema è mio che cerco di dialogare sempre con tutti, convinto da sempre che gli scontri non portano a nulla. Ma con alcune persone è particolarmente difficile.

          • Sbirulino19

            Tanti paesi europei stanno chiedendo spiegazioni alla Cina, evidentemente la “stranezza” di Wuhan sta aprendo gli occhi a tanti.

          • Paul

            Pensa quello che vuoi! Non interessa. Questo articolo non parla di Cina e tu sei solo un provocatore.

          • Paul

            Hai visto, qualcuno ti ha risposto al posto mio.

          • Andrea Tentoni

            Non corro dietro alle fake news, ma la cina è colpevole per aver depistato l’OMS con dati sottostimato all’inizio della pandemia e per aver costretto i propri cittadini, medici in primis, al silenzio. Con un’allerta di ben altro tenore e in tempi non sospetti, avremmo TUTTI evitato quello che sta succedendo oggigiorno. Su questo non ci piove, con non ci piove sulla sequela di scelte imbarazzanti che ci sono state in regione. E abitassi in Emilia o Piemonte, direi lo stesso perchè non sono un gatto e ho UNA vita sola.

          • Sbirulino19

            Mi chiedo perché solo in Italia si da la colpa ad un governatore di una regione, non è successo in Spagna, in Francia e neppure negli USA, anche la hanno una vita sola…

          • Telafó Giovanni

            Forse perché la gestione della sanità è regionale? Chiedo per un amico…

          • Sbirulino19

            Chiedi al tuo amico se forse è perché l’amministrazione regionale è di un altro colore politico?

          • Paul

            Guorada che Zaia in Veneto ha fatto molto meglio di questo che c’è in Lombardia, e mi risulta che il colore politico sia lo stesso. Continua pure a coprirti gli occhi per non vedere. E poi io sono amico di tutti, anche tuo. Dobbiamo stare uniti, provocare il prossimo non serve!

          • Sbirulino19

            Sono tutti bravi quando i numeri riuscivi a gestirli e finché c’era posto negli ospedali, in Lombardia hanno fatto il massimo. Quando hanno chiuso tutto per noi era tardi per altri la salvezza perché tutte le regioni avevano più o meno gli stessi letti di terapia intensiva ma in Lombardia la contaminazione da virus era già troppo estesa.

          • Paul

            O, tranquillo, un presidente di regione alle patrie galere la Lombardia lo ha già dato, chissà che non sia arrivato il momento del prossimo!

          • Jeppetto

            Hanno messo in galera il medico che per primo aveva evidenziato che non era una normale influenza, ma molto virale e colpiva i polmoni… Poi l’hanno riabilitato, e poi è deceduto!

          • Gherardo

            Infatti i 200mila vanno tutti in Toscana….

          • Paul

            1) la Toscana ha una sanità di prim’ordine che ho avuto modo di testare personalmente e in più occasioni (e provi ad andare a vedere gli accessi agli ospedali di Cisanello a Pisa e il pediatrico di Firenze Mayer, si accorgerà che ne curiamo più che in Lombardia di extra regionali).
            2) se questo virus ci ha insegnato qualcosa è che siamo deboli e fragili, e continuare a provocarci e combatterci a vicenda il problema non lo risolveremo.

        • Paul

          A, notizia di oggi. Sembra che la magistratura piemontese si sia mossa prima di quella lombarda.
          Non si giustifica un fallimento liquidandolo con le argomentazioni proprie di un bambino di 5 anni (ce l’hanno tutti con me! Uffa!!!)

          • Gherardo

            … e così sia….