Commenta

Foroni: 'Flussi mattinieri nelle
stazioni gestibili. Anticipare
riaperture con orari diversificati'

“I flussi mattinieri nelle varie stazioni lombarde sono assolutamente gestibili ed ordinati”, anche se “ci sono piccole situazioni di criticità” che vengono però “immediatamente affrontate”. E’ questo il quadro che l’assessore regionale al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni traccia nella conferenza stampa di oggi, mercoledì 6 maggio e in cui ricorda che sono “oltre 250 i volontari della Protezione Civile impegnati ogni mattina nelle principali stazioni ferroviarie della Regione e della metropolitana a Milano”.

Foroni ha quindi ribadito alcuni concetti espressi dal governatore lombardo Attilio Fontana in una lettere indirizzata al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, a cominciare dalla possibilità di procedere ad alcune ulteriori riaperture prima del termine fissato dal Governo: “Chi può rispettare le regole può già aprire: il presidente Fontana ha scritto al premier nella prospettiva di favorire e anticipare le aperture, ovviamente con ordine e nel rispetto delle misure”. “Si può pensare – ha aggiunto l’assessore – ad una diversificazione di orari di apertura e chiusura per diluire la presenza delle persone. Anche questo è un sacrificio, ma la ratio è quella di adottare provvedimenti che possano favorire le riaperture”.

Foroni quindi conclude parlando della gestione dei figli: “Si chiede di favorire lo smart working che può aiutare a presidiare a casa i prorpi figli, ma ci sono situazioni in cui è oggettivamnte impossibile adottarlo. E’ giusto che lo Stato provveda ad introdurre misure che permetta ai genitoi di lavorare e di aiutarli ad accudire i figli, per cui è indispensabile pensare ad una riapertura di luoghi per l’infanzia, sempre tenendo conto delle regole”.

© Riproduzione riservata
Commenti