Ultim'ora
12 Commenti

Coronavirus, 0 nuovi contagi
in provincia: è la prima volta da
inizio pandemia. Due le vittime

AGGIORNAMENTO – Per la prima volta dall’inizio della pandemia da Covid-19 la provincia di Cremona registra una crescita dei contagi pari a zero: questo secondo i dati diffusi pochi minuti fa dalla Regione Lombardia, dove complessivamente i nuovi positivi sono 175, per un totale di 85.019. Numeri bassi si registrano un po’ in tutti i territori: a Milano +71, segue Pavia con +43, per il resto tutte le altre province restano al di sotto delle 20 unità. E’ anche vero che i tamponi effettuati sono stati solo 5mila. In provincia di Cremona si registrano ancora due decessi nella giornata, che portano il totale complessivo a 1084.

Guardando agli altri numeri, la Regione comunica un lievissimo incremento di ricoveri, +2, che salgono a 4.482. Scendono ancora invece quelli in terapia intensiva, che registrano un -3, per un totale complessivo di 252. I decessi a livello regionale sono 24.

“La Lombardia è stata investita da questa epidemia come poche aree al mondo, e per questo richiedeva una analisi più dettagliata, con indicazioni dei sanitari che vanno seguite” ha detto in conferenza stampa il vice presidente Fabrizio Sala. “Per questo sono fondamentali precauzioni come col tenere sempre la mascherina, soprattutto nei luoghi pubblici: la carica virale che si genera in un locale con lunga permanenza va tenuta sotto controllo. Per lo stesso motivo è sempre consigliato misurare la febbre all’ingresso”.

Un’altra azione fondamentale che mette in atto la Regione è “tenere chiuse palestre e piscine fino al 31 maggio” prosegue. “E’ un grande sforzo, ma siamo un un periodo delicato e se riusciremo a superare bene i prossimi giorni tutte le attività potranno riaprire”.

“Il 18 maggio è una data importante, che ci riavvicina alla nostra libertà, ma dobbiamo continuare a comportarci bene, perché i passi avanti sono stati merito alla serietà e al senso civico di tutti” ha aggiunto il governatore Attilio Fontana. “La Lombardia ricomincerà a lavorare e, se rispetterà le regole, sconfiggerà il virus”.

I vertici regionali hanno infine annunciato uno stanziamento a fondo perduto per realizzare nuovi impianti sportivi o riqualificare gli esistenti in modo da attrezzarli per l’emergenza Covid. “Enti pubblici o privati possono preparare progetti e presentarli a luglio quando aprirà il bando” ha concluso Sala.

I CASI PER PROVINCIA

© Riproduzione riservata
Commenti