Cronaca
Commenta13

Ennesimo raid vandalico alla sede della Lega: sasso in un vetro e scritte sui muri

Ennesimo attacco vandalico alla sede della Lega Nord di Cremona. Ignoti malviventi si sono infatti scatenati nella notte tra venerdì e sabato, quando hanno prima lanciato un sasso contro il vetro di una finestra, mandandolo in frantumi, quindi si sono sfogati con una bomboletta di vernice nera, lasciando sui muri le solite scritte, come “razzisti e guardie a assassini”,  ”colpire i razzisti o alle frontiere”, “Per Emilio e Maurizio”. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Cremona, allertati dai residenti che hanno sentito il frastuono, ma i vandali si erano già dileguati. Sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri per cercare di identificare gli autori dell’azione, anche grazie all’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza della zona.

“L’ennesimo raid nell’arco degli ultimi dieci anni” scrive in una nota il commissario provinciale Fabio Grassan, che punta il dito contro gli antagonisti. “Non vale nemmeno la pena di giudicare il gesto in sé, l’autore potrebbe prenderlo come un complimento . Tuttavia, dopo il periodo che abbiamo trascorso, dopo tutti i sacrifici che in molti hanno fatto o stanno facendo, dopo che diverse famiglie hanno subito perdite, ritengo che non ci sia spazio nella nostra società per persone che si divertono a danneggiare la proprietà altrui. Per gente così, sarebbe utile una zona rossa permanente. Anche il virus dell’ignoranza fa disastri”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti