Ultim'ora
Un commento

'Dissuasori stradali per salvare
i gatti sopravvissuti': l'appello
dopo distruzione colonia

Foto Sessa

Si amplifica su Facebook e si rivolge direttamente al sindaco Galimberti, l’appello dei volontari cremonesi che hanno denunciato la devastazione della colonia felina sul lungo Po Europa in seguito ai lavori dell’Aipo (leggi qui). In un messaggio rilanciato sul gruppo Non sei cremonese se, si legge che “i volontari chiedono aiuto al sindaco GianLuca Galimberti perchè ponga al più presto dei dissuasori di velocità nel tratto che va dall’osteria La Lucciola alla Mac, questo perchè i numerosi gatti della colonia, rimasti senza casa, nell’intento di trovare riparo dagli scavi e dai rumori assordanti, tendono ad attraversare la strada dove auto e moto passano non certo a passo d’uomo”.

“Aiutiamo questi volontari (li si può trovare nel tratto descritto dalle ore 20.00 fin quasi alle 11.00 di sera) – si legge ancora nel post – hanno bisogno di pappe, croccantini e piattini di plastica ma soprattutto della solidarietà dei cremonesi, almeno di quelli che hanno a cuore degli esseri indifesi ai quali nessuno ha pensato prima di fare il disastro”.

Una soluzione alternativa e più semplice la prospetta invece Matteo Tomasoni, fino a poco fa presidente del direttivo del comitato di quartiere: “Installare dossi artificiali (oltre ai costi) non risolverebbe il problema, avremmo sempre auto a ridosso dei gatti. Piuttosto si potrebbe optare per mettere delle transenne che impediscano la svolta a sinistra una volta arrivati all’altezza della Lucciola, consentendo il transito solo a chi si deve recare alla Mac con problemi  di deambulazione, riservando qualche posto alla stessa Mac. Lasciando il parcheggio a destra, a lato della Baldesio e del Corpo Forestale”.

© Riproduzione riservata
Commenti