2 Commenti

Niente Feste dell'Unità a
causa dell'emergenza Covid
Pd: 'L'attività però non si ferma'

(foto di repertorio)

La stagione delle Feste de l’Unità in Provincia di Cremona tornerà nell’estate 2021. Gli organizzatori, dopo un’attenta riflessione e una seria valutazione di contesto, hanno deciso di rinviare al prossimo anno la programmazione delle due principali kermesse del territorio: quella di Cremona presso l’area dell’ex mercato ortofrutticolo e quella al Podere Ombrianello di Crema, che si sarebbero dovute tenere tra fine agosto e inizio settembre. Questa decisione fa seguito anche alla sospensione attuata dai circoli locali delle tradizionali feste di paese, che hanno da sempre accompagnato l’estate cremonese con dibattiti, buona cucina, balli e tanto divertimento per tutta la cittadinanza.

“A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19 – fanno sapere dal Pd – e in ottemperanza ai decreti ministeriali e regionali che vietano l’assembramento, quest’anno non si sono potute realizzare le condizioni organizzative per programmare e gestire al meglio le Feste de l’Unità sul territorio”. Tuttavia il Partito Democratico, a livello locale e provinciale, sta già pensando a come “poter rilanciare la stagione per il prossimo anno, allo scopo di rendere questi appuntamenti sempre più belli e coinvolgenti”. “Nel frattempo – dicono i dem – l’attività politica non si ferma: al rientro dalla pausa estiva sono previsti eventi pubblici, dibattiti e momenti di incontro (anche conviviali) con iscritti, simpatizzanti e tutti i cittadini, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza previste”.

“La Federazione Provinciale Pd di Cremona – si legge in una nota – intende ringraziare, ora più che mai, i tanti volontari che in questi anni hanno prestato servizio in tutte le Feste de l’Unità del territorio, ricordando anche i tanti amici e compagni che in questi mesi ci hanno lasciati”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Stante59

    Secondo me vi è andata bene cosi ……

  • Abiff

    A me sembra di ricordare che il Presidente PD, all’inzio pandemia, si fosse fatto riprendere a brindare a Milano dichiarando “non cambiamo il nostro stile di vita”. Assì, poi se l’è beccato pure lui…