Ultim'ora
7 Commenti

Trasporto scolastico per 20%
di studenti in meno: si valuta
alternanza didattica a distanza

80% dei posti occupati sui pullman scolastici, mentre il 100% nelle tratte inferiori ai 15 minuti, ovviamente utilizzando i dispositivi di protezione individuale: questo quanto stabilito nella Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, riunitasi lunedì sera. “Nelle prossime ore inoltreremo una lettera ai dirigenti scolastici, per spiegare loro la situazione” spiega il vice presidente della Provincia, Rosolino Azzali. “Il fatto che si possano trasportare meno alunni di prima andrà a impattare sulle scuole e sull’attività didattica. A questo proposito la richiesta che si fa agli istituti è quella di fare un 20% di didattica a distanza”.

L’ipotesi al vaglio è quindi quella di lasciare a casa le classi in alternanza, in modo che ognuna abbia lo stesso numero di ore in presenza e a distanza. “La logica è di lasciare più tempo in presenza alle prime, in quanto devono compattarsi come gruppo-classe” spiega Azzali. “Le altre sezioni si alterneranno tra lezioni in classe e da casa. Ci si sta anche organizzando sul compattare le ore, riducendo la durata dell’ora di lezione al di sotto dei 45 minuti”.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti