Ultim'ora
3 Commenti

Pizzighettone, al passaggio
a livello si abbassa
solo una sbarra

Dopo la tragedia che ha colpito la pizzighettonese Elisa Conzadori, travolta da un treno al passaggio a livello tra Maleo e Codogno, e il caso registratosi al passaggio a livello all’altezza della ditta Carlo Colombo tra Pizzighettone e la frazione di Roggione quando si era acceso il semaforo rosso senza che le sbarre scendessero e che ha visto in coda proprio il compagno di Elisa, nella giornata di oggi, mercoledì 7 ottobre, nel borgo rivierasco si è registrato un nuovo malfunzionamento.

Alla stazione di Ponte d’Adda, infatti, con il treno fermo in stazione per permettere la salita e la discesa dei passeggeri infatti, le sbarre sono nuovamente rimaste alzate. O meglio: dal lato dell’oratorio San Luigi si è abbassata regolarmente, mentre lo stesso non è avvenuto dalla parte del villaggio Pirelli. E’ vero che anche in questo caso il semaforo si è acceso correttamente, ma il pericolo è stato comunque rilevante, anche perché si tratta di un ulteriore episodio riguardo alla scarsa sicurezza che interessa gli attraversamenti della linea ferroviaria.

Sul posto sono infatti intervenuti, oltre ai tecnici di Rfi, i Carabinieri di Pizzighettone, che hanno garantito la viabilità della zona. Il treno è ripartito dopo una decina di minuti di pausa, mentre si cerca di risolvere il problema. Sul posto erano presenti anche il fidanzato di Elisa e l’avvocato della famiglia.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti