Ultim'ora
Un commento

Spostamento Stroke Unit
da Cremona, l'ospedale
chiarisce: 'No, rimane qui'

AGGIORNAMENTO – Lo spostamento della Stroke Unit a Cremona e Mantova? Non succederà. A garantirlo è l’Asst di Cremona, che rende noto come “Non sono mai esistiti i presupposti per togliere la Stroke che quindi rimane attiva e a Cremona”. Ci sarebbe dunque un errore nella circolare dello scorso 2 novembre citata dal consigliere regionale dem Matteo Piloni, secondo cui “con l’avvio dello ‘scenario 4’ dell’emergenza Covid” avrebbe “deciso di spostare il centro operativo per il sistema di emergenza – urgenza regionale individuato nella Stroke Unit di secondo livello del reparto di neurologia dell’ospedale di Cremona, nell’Ast di Mantova e in quella di Crema, dove al momento c’è una unità di livello inferiore che non comprende la neurochirurgia e la neurologia interventistica presenti invece a Cremona”.

Una situazione che preoccupava notevolmente il consigliere dem. “A nessuno sfugge la criticità nella quale ci troviamo, ma proprio perché Cremona e il suo territorio sono stati già così fortemente colpiti, credo che, di fronte a questa nuova ondata, sia utile cercare di preservare nei nostri ospedali quanti più reparti possibili, soprattutto i più importanti, proprio per garantire la cura di determinate patologie.

È per questo che tale spostamento mi preoccupa molto, così come mi preoccupa anche il rischio di dover trasferire i pazienti con urgenze cardiologiche e neurologiche negli ospedali di Milano, città che oggi è fortemente colpita dalla pandemia” aveva sottolineato.

A fronte delle delucidazioni pervenute dall’ospedale, il consigliere del Pd chiarisce che questa precisazione sta a significare che “Regione è tornata sui suoi passi”. Non un refuso, quindi, ma un cambio di rotta: “La cosa importante è che l’ospedale mantenga attivo il proprio ruolo di hub per la Stroke, cosa che la circolare del 2 novembre non prevedeva”.

© Riproduzione riservata
Commenti