Ultim'ora
Un commento

Lo studio cremonese Magnoli
& Partners nella classifica
'The Top 200 Architecture'

Si è classificato al 119º posto nell’ambita classifica “The Top 200 Architecture (and Design) firms in Italy”: un successo importante per lo studio cremonese di architettura Magnoli&Partners, che per la prima volta si è trovato inserito in una delle più note classifiche del settore. Una lista di nomi che in testa vede personaggi e aziende come Renzo Piano, Fuksas, Thun, e via di seguito.

“Per noi è un grande successo, sebbene in realtà non sia una sorpresa” spiega Carlo Magnoli: “la classifica è realizzata con parametri qualitativi e quantitativi, e quest’ultimi riguardano il fatturato, che per noi sta andando molto bene: 1.138.000 euro nel 2019. Un importo record per uno studio di otto persone”, soprattutto considerando che in Italia ci sono circa 500mila professionisti del settore.

Lo studio Magnoli & Partners si rivolge a un settore che è sempre stato di nicchia, ma che ora sta diventando sempre più popolare: “Ci occupiamo di fare progettazione di edifici sostenibili con design innovativo” continua Magnoli. “Lavoriamo in realtà come Milano, Torino, Venezia. Seguiamo le grandi città e tutto il centro-nord Italia”.

L’azienda si occupa di scuole, fabbriche, uffici e residence privati, tutti a basso consumo energetico. “Tra gli ultimi lavori importanti che abbiamo realizzato, ci sono alcune scuole a bassissimo consumo energetico” spiega ancora Magnoli. “Facciamo progettazioni con design innovativi che rendono i nostri edifici sostenibili e a impatto zero. Ma lavoriamo ad arrivare a una completa autosufficienza energetica. Un trend che prende piede in un momento in cui la lotta all’inquinamento è serrata, considerando che lo smog è anche un  veicolo di trasmissione per il Covid”. Tra l’altro, in un futuro non tanto prossimo, lo studio potrebbe arrivare addirittura alla progettazione di un edificio che produca più energia di quanta ne consumi.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti