Cronaca
Commenta

Fugge da comunità terapeutica, prende medicinali vietati e dà in escandescenze: in arresto

Si trova da oggi in carcere un 37enne pregiudicato originario di Monza, che stava trascorrendo un periodo di affidamento in prova presso una comunità terapeutica del cremonese. L’aggravamento della misura disciplinare, con la custodia in carcere, è stato disposto il 31 dicembre dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Mantova e ad eseguirlo sono stati i Carabinieri del comando di Cremona.
L’arrestato era sottoposto all’affidamento in prova terapeutico, a seguito di cumulo pene per una lunga serie di violazioni: lesioni personali aggravate, furto aggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. La sentenza del Tribunale di Lodi era arrivata a novembre 2018 e sarebbe terminata a gennaio 2021. Il 37enne, insieme ad un altro utente della struttura terapeutica, era stato sorpreso lo scorso 28 dicembre mentre assumeva sostanze farmaceutiche (medicinali da banco) di cui era entrato in possesso eludendo il controllo del personale. L’uomo si trovava in uno stato di agitazione
psicomotoria con sintomatologia confusionale che rendeva necessario l’intervento della guardia medica e  dichiarava di aver assunto bacche vegetali provenienti da una pianta del giardino della struttura.

I carabinieri hanno quindi provveduto all’arresto con trasferimento nel carcere di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti