Cronaca
Commenta5

Sale l'indice del contagio, per Lombardia rischio zona arancione dal 7 gennaio

Se qualcuno aveva tirato un sospiro di sollievo in vista dell’allentamento delle restrizioni al termine del periodo delle feste, il 7 gennaio, con il tanto sospirato ritorno in zona gialla, dovrà rimettere nel cassetto gli entusiasmi. Il recente aumento dell’indice di contagio, passato dal 7 all’11,9% in pochi giorni, ha infatti messo in allarme l’esecutivo, che per la nostra Regione, come per altre 5, sta facendo nuove valutazioni, prolungando le restrizioni almeno fino alla scadenza del Dpcm, prevista per il 15 gennaio. A pesare, ovviamente, è anche l’indice Rt, che nel territorio lombardo è salito a 1.

D’altro canto il dato negli ultimi tre giorni in Lombardia ha registrato un balzo verso l’alto, e anche il numero dei ricoverati in terapia intensiva è tornato ad avere segno positivo, sebbene fortunatamente con numeri bassi.

Anche a livello nazionale, d’altro canto, si va delineando un’ipotesi più restrittiva: quella di istituire una zona rossa nel fine settimana su tutti il territorio italiano, con chiusura di bar, ristoranti, negozi, centri commerciali e divieto di spostamenti se non essenziali.

A questo proposito i capi delegazione del Governo si riuniranno nelle prossime ore, per delineare uno scenario che appare ormai inevitabile, soprattutto considerando che secondo i calcoli dei tecnici la curva dei contagi continuerà a crescere ancora per almeno una settimana.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti