Ultim'ora
4 Commenti

Stroncato da un male che
non gli ha dato scampo: morto
Andrea Beati, gestore bar Ebbli

Stroncato da un male che non gli ha lasciato scampo, è morto Andrea Beati, titolare, insieme ai due fratelli Aristide e Tobia, del bar Ebbli in via Cavallotti. Conosciutissimo a Cremona, avrebbe compiuto 57 anni il mese prossimo. Lascia la moglie Paola e due figlie Ludovica e Bianca, studentesse universitarie.

Il fratello Aristide lo ricorda così: ‘Chi era Andrea per me? Come si fa a descrivere in poche parole un pezzo di cuore? Ci provo: Andrea, con Tobia, è il mio fratellone, è stato per 30 anni il mio compagno di gioco-lavoro tra i tavoli del bar durante l’aperitivo. Ecco, forse è questo il punto: perché da 30 anni ci sono ancora tanti giovani da Ebbli, perché lo scorso Natale ci siamo scambiati gli auguri con i figli dei primi clienti degli anni 90? Perché ci sono le brioche buone? No. Perché è un locale storico? No. Perché siamo dei bartender stellari? No. Perché Andrea aveva una naturale capacità di intrattenimento, l’intelligenza della gentilezza, la simpatia della sincerità. Ho imparato tantissimo dal mio fratellone….e sinceramente, mi sento perso adesso. Ha lottato contro un male inesorabile con una forza e una voglia di vita che ha stupito i bravissimi medici che lo hanno curato. Anche loro sinceramente dispiaciuti’.

La famiglia in particolar modo ha voluto ringraziare il dottor Passalacqua e tutto il reparto di Oncologia dell’ospedale di Cremona. ‘Persone eccezionali sul piano professionale’, ha detto Aristide, ‘ma soprattutto umano’.

Gli orari della camera ardente all’ospedale di Cremona: domenica 9,15-11,45; 15,00-17,00.

© Riproduzione riservata
Commenti