Ultim'ora
6 Commenti

Muffa nello yogurt biologico:
la Camst emette certificato di
non conformità verso fornitore

Erano yogurt biologici con scadenza 27 gennaio 2021, quelli presentati ai bambini delle scuole elementari del Boschetto e di altre scuole cittadine servite dalla Camst, yogurt che in alcuni casi presentavano muffa sul bordo interno.

“Non appena al Servizio Politiche Educative del Comune sono giunte le prime segnalazioni telefoniche da alcune scuole è stato immediatamente comunicato di non servire lo yogurt e di sostituirlo con un altro spuntino, cosa che ovviamente le insegnanti avevano già provveduto a fare”, spiega Maura Ruggeri, assessore all’Istruzione.

“Non tutti gli yogurt avevano tracce di muffa, altri della stessa marca non hanno riscontrato difetti di alcun tipo. Il Servizio Politiche Educative è in contatto con le scuole per avere ulteriori riscontri. E’ stata inoltre immediatamente contattata la ditta CAMST, che gestisce in appalto la mensa scolastica. La ditta stessa ha evidenziato di aver lavorato nel completo rispetto della catena del freddo e ha provveduto ad emettere una ‘non conformità’ nei confronti del fornitore del prodotto.

“Il Comune di Cremona – conclude l’assessore – avvierà tutte le procedure necessarie per completare l’istruttoria, terminata la quale provvederà a formalizzare la contestazione a tutela innanzitutto dei bambini che fruiscono della mensa e quindi a tutela dell’Amministrazione stessa”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti