Politica
Commenta

Odg sul Piano Energetico, FI: 'Irrispetoso, venga ritirato' Carletti: 'Prerogative garantite'

(foto di repertorio)

Non si placano le polemiche sull’ordine del giorno sul ‘Nuovo piano energetico ambientale’ che sarà discusso in Consiglio comunale domani, lunedì 1° febbraio. I consiglieri comunali di Forza Italia e Viva Cremona hanno diffuso una lettera aperta che sarà inviata oggi all’ufficio di Presidenza affinché “possa essere recapitata a ciascun consigliere prima dell’inizio” del Consiglio comunale.

Nella missiva, firmata da Carlo Malvezzi, Federico Fasani, Saverio Simi e Maria Vittoria Ceraso, si sottolinea ancora una volta come la documentazione reltiva al tavolo di concertazione territoriale (Steering Committee) “ad oggi non è mai stata oggetto di alcuna Commissione o Ufficio di Presidenza”.

“In tutta coscienza – sottolineano – vi chiediamo quindi in che modo siamo stati messi in grado da Sindaco e Giunta di dar vita ad un confronto approfondito e costruttivo e ad esprimerci in merito al Memorandum senza aver mai avuto la possibilità di incontrare i partecipanti al tavolo al fine di una illustrazione tecnico/politica dello stesso?”.

FI e Viva Cremona, quindi, chiedono “per rispetto verso l’istituzione di cui ci onoriamo di far parte e soprattutto dei cittadini che siamo chiamati a rappresentare di rinviare la discussione dell’ordine del giorno a quando saremo messi nelle condizioni di poterlo discutere nel merito”.

“Se il Consiglio – concludono – invece viene da voi interpretato non come organo di indirizzo ma semplicemente come organo di ratifica di quanto già deciso da Sindaco e Giunta allora noi ci rifiutiamo di partecipare ad una farsa a cui abbiamo già assistito più volte, che con la complicità della maggioranza sta togliendo ogni dignità e valore al confronto politico che meriterebbe di essere al centro dell’attività del Consiglio Comunale”.

Sul tema, però è interventuo anche Paolo Carletti, presidente del Consiglio comunale: “Difficilmente mi permetto di interferire nella dialettica politica, ma considerato che il gruppo consigliare di Forza Italia ha parlato di Consiglieri trattati con arroganza, di offesa al Consiglio comunale e di atteggiamento irrispettoso verso l’Istituzione che mi onoro di presiedere, sono chiamato ad una precisazione”.

“L’iter scelto dalla maggioranza – spiega – garantisce le prerogative di ogni Consigliere comunale, esattamente come in Ufficio di Presidenza è stato ben spiegato al capogruppo di Forza Italia dai suoi stessi colleghi di opposizione. Il Consiglio comunale sta tenendo un numero di sedute come mai aveva fatto prima. L’Ufficio di Presidenza si sta occupando degli argomenti più rilevanti che coinvolgono la nostra città e le Commissioni si riuniscono non solo per dare pareri, ma anche per approfondire tutti gli argomenti oggetto di delibere”.

© Riproduzione riservata
Commenti