Politica
Commenta

Nuovo Piano energetico, Nolli (M5S): 'Il percorso va azzerato, giunta ritiri delibera'

Luca Nolli

Dopo la pubblicazione della delibera degli esiti dello Steering Committee sul nuovo piano energetico il M5S ha depositato un’interrogazione per “sapere il motivo del mancato coinvolgimento del Consiglio comunale” nella decisione e se la giunta “intende coinvolgere il Consiglio Comunale e le commissioni competenti su un tema che riguarda la città per i prossimi 10 anni per la città“.

A firmare il documento il consigliere Luca Nolli: “Vogliamo sapere Se il sindaco intende pubblicare i componenti dello stering commitee e Se conferma ancora la volontà di chiudere l’inceneritore nel 2024” si chiede. 

“Ma giorno dopo giorno e dopo l’esito dell’incontro del Sindaco con gli ambientalisti (dove è stata confermato l’incertezza sulla dismissione dell’inceneritore nemmeno al 2029, data scadenza Aia, rinnovabile) è evidente che il percorso va rivisto. 

Suggeriamo in vista del consiglio comunale di lunedi, dove si affronteranno diversi atti di consiglieri comunali su questo tema, di riavvolgere il nastro e di ritirare la delibera di indirizzo e ripartire coinvolgendo fin dal subito il Consiglio. 

Facciamo appello al Presidente Carletti affinché le prerogative del consiglio non vengano bypassate dalla giunta.

Auspichiamo che il prima possibile si arrivi ad documento di indirizzo da sottoporre al Consiglio, previa necessaria discussione e confronto nelle commissioni, con l’aggiornamento del Consiglio comunale prima di un atto di sua competenza, il Paes (Pano d’Azione per Energia Sostenibile, approvato nel 2013) poi approvazione singoli progetti da parte della giunta in una cornice di condivisione e prospettiva pluriennale, con certezza di risorse e cronoprogramma.

Il M5S può capire un errore di percorso ma sarebbe più grave, vista la portata e la bontà di alcuni progetti, a non correggere la rotta fin da subito”. 

© Riproduzione riservata
Commenti