Ambiente
Commenta10

Lotta all'abbandono rifiuti Ecco le telecamere del nucleo Polizia Locale Ambientale

Guerra all’abbandono dei rifiuti. La Polizia Locale di Cremona implementa l’organico dedicato  all’individuazione dei siti e soprattutto dei responsabili degli scarichi illeciti, creando un nucleo ambientale di due agenti (più un terzo che potrà integrarsi al bisogno) dedicato  in via esclusiva a questo settore.

“Le segnalazioni sono numerose – spiega il comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza – e questo grazie all’aumentata sensibilità ambientale dei cittadini. Ma a fronte di questa maggiore coscienza civile ci troviamo di fronte ad un’escalation di episodi di abbandono. Di qui la necessità di intervenire”.

Il nucleo specializzato della Polizia Locale ha già da ora un’arma in più per intervenire tempestivamente: tre  videocamere ad alta definizione installate in luoghi specifici, che consentono una visualizzazione ad ampio raggio dei luoghi e di leggere chiaramente particolari di piccole dimensioni come le targhe. “Sono telecamere molto più avanzate delle semplici fototrappole – afferma Sforza – che consentono agli agenti di giungere tempestivamente sul posto in quanto trasmettono le immagini direttamente su smartphone o tablet”.

La dotazione tecnologica è stata acquistata grazie al contributo di Linea Gestioni, la società di Lgh che svolge il servizio  di raccolta e smaltimento rifiuti. Due gli assessorati in campo; quello della Polizia Locale, con Barbara Manfredini e quello che segue i rifiuti, di Maurizio Manzi.

“Grazie a questa collaborazione – spiega Manfredini – siamo in grado di potenziare un’attività che è sempre stata sotto la nostra attenzione. Queste telecamere, strumenti di precisione mobili che quindi saranno spostate in diversi luoghi, facilitano il lavoro di indagine degli operatori, aggiungendosi quindi alle segnalazioni che continuano ad arrivare”. I due agenti  del nucleo ambientale hanno già una formazione specifica.

Giuliana Biagi

© Riproduzione riservata
Commenti