Cronaca
Commenta2

Controlli più serrati su movida: la richiesta del Viminale ai Prefetti. A Cremona già partiti

Maggiori controlli sulla movida: questa l’indicazione contenuta in una circolare inviata in questi giorni dal Viminale a tutte le prefetture italiane, per chiedere di serrare i controlli a partire da lunedì. Un suggerimento che la prefettura di Cremona ha già iniziato a mettere in pratica in anticipo, già da quando la Lombardia è passata in zona arancione scuro.

Del resto, si è visto anche nella giornata di oggi, con numerose pattuglie di questura, carabinieri e polizia locale impegnate a controllare il centro storico e le altre zone a rischio assembramento, per verificare che venissero rispettate le normative anti-Covid.

In ogni caso il ministero dell’Interno ha richiesto di rafforzare la sorveglianza nelle aree della movida nei giorni festivi e prefestivi .

La richiesta del Viminale è di effettuare “servizi di controllo mirati”, lavorando a stretto contatto con le polizie locali, specie “nelle zone urbane usualmente interessate dal fenomeno della movida”.

Particolare attenzione “andrà riservata alle aree territoriali interessate da provvedimenti più restrittivi, adottati dalle autorità regionali o comunali per effetto dell’aggravamento del quadro epidemiologico”. Come, appunto, il nostro territorio.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti