Cronaca
Commenta

Festa del Torrone: nel 2021
confermato ritorno su 9 giorni

Confermate le date della Festa del Torrone edizione 2021, che si terrà dal 13, giorno di Sant’Omobono, al 21 novembre. Ad annunciarlo è Sgp Grandi Eventi, che anche quest’anno curerà la kermesse. Insomma, dopo l’edizione limitata dello scorso anno, a causa del Covid, la speranza è che tutto possa tornare alla normalità.

Non mancheranno gli eventi più rappresentativi della Festa del Torrone tra i quali la rievocazione storica del matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, il tanto atteso spettacolo finale caratterizzato da suggestive ambientazioni con coreografie ed effetti scenografici spettacolari che verrà realizzato in Piazza del Comune, ma non solo, durante i giorni della manifestazione verranno organizzati workshop tematici per grandi e piccini.

Tra gli appuntamenti immancabili che da sempre accompagnano la Festa del Torrone ci saranno le maxi costruzioni di torrone e gli ormai tradizionali riconoscimenti tra cui il Premio Bontà istituito per dare un riconoscimento per aver dedicato il proprio tempo e la propria vita ad aiutare il prossimo, e il prestigioso premio Torrone d’oro che verrà assegnato a chi rappresenta Cremona e il suo territorio in Italia e nel mondo.

Ma ci saranno anche tante novità di spessore, che per il momento rimangono sotto stretto riserbo. “Sarà un’occasione imperdibile per rivivere l’appuntamento per tutti i golosi e gli amanti della tradizione dando alla città di Cremona un’occasione importante per celebrare il suo dolce caratteristico” fa sapere Sgp. “È in fase di organizzazione una grande area mercato con produttori di torrone provenienti da tutto il territorio nazionale che venderanno e faranno degustare il dolce simbolo della città in diverse declinazioni”.

La kermesse è promossa dal Comune di Cremona e dalla Camera di Commercio di Cremona, vanta il patrocinio della Regione Lombardia e annovera come sponsor: Sperlari, Rivoltini Alimentare Dolciaria, Vergani e il Centro Commerciale Cremona Po.

© Riproduzione riservata
Commenti