Cronaca
Commenta1

"In bici per la riqualificazione
SS10 al posto dell'autostrada"

Il 30 aprile scorso, nell’ambito delle iniziative per la “Giornata mondiale della Terra”, si è svolto il convegno online sul tema “La riqualificazione della SP10 come alternativa al progetto dell’autostrada regionale Cremona-Mantova”, promosso dagli Stati Generali Clima, Ambiente, Salute della provincia di Cremona.

La valutazione condivisa, emersa dai lavori del convegno, è che in questa fase si stanno decidendo le sorti dell’autostrada regionale Cremona-Mantova, e che “la partita che si sta giocando su questo progetto è dirimente rispetto al futuro del nostro territorio, perché parte di un disegno più ampio, quello cioè di un esperimento regionale di lottizzazione di ‘area vasta’ nel territorio della Bassa Padana sulla direttrice Cremona-Mantova, e che ha nell’autostrada il suo ‘cavallo di Troia’”, spiegnao i Comitati e le associazioni ambientaliste. “Disegno in netto contrasto con gli obiettivi e la prospettiva della transizione ecologica, della mobilità sostenibile, del risparmio di suolo”, dicono ancora.

Per questo l’impegno scaturito dall’esito dell’incontro è stato quello di “intensificare partecipazione e iniziativa per rilanciare e portare al centro del dibattito politico locale, regionale e ministeriale, la nostra proposta di riqualificazione della Strada Provinciale 10, ora Strada Statale 10 da quando è passata in carico ad Anas, inserita all’interno di un preciso accordo di programma, sia nel quadro di un miglioramento della viabilità tra i Comuni che sorgono lungo l’attuale strada che collega le città di Cremona e di Mantova, insieme al raddoppio della linea ferroviaria Mantova-Cremona-Codogno, sia come alternativa concreta e sostenibile al progetto assai più costoso e impattante di costruzione di un’autostrada regionale su un tracciato completamente nuovo che cementifica ettari di terreno agricolo”.

Per sensibilizzare “l’opinione pubblica, le forze politiche e sociali e le istituzioni locali su questo importante tema abbiamo organizzato per domenica 23 maggio una iniziativa di mobilitazione, come da programma inserito nel volantino che si allega”. La manifestazione si svolgerà completamente all’aperto e verrà garantito il rispetto delle norme anti Covid.

© Riproduzione riservata
Commenti