Cronaca
Commenta

Guida alla scelta universitaria,
un anno di attività al liceo Manin

Guida alla scelta dell’Università dopo il liceo: anche in questo anno scolastico fortemente segnato dalle restrizioni, il Liceo Manin non ha voluto privare i suoi studenti delle opportune occasioni di orientamento in uscita. Il Team PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) di Istituto, con i professori Simona Frassi e Marco Mantovani, hanno organizzato le attività per fornire strumenti che possano agevolare ed accompagnare gli alunni del Quarto e Quinto anno nelle loro scelte post-diploma.
Le opportunità di orientamento sono state offerte non solo aggiornando la pagina dedicata sul sito del Liceo e inviando periodicamente le proposte universitarie più recenti attraverso la mailing list istituzionale delle classi Quarte e Quinte ma, accanto agli eventi promossi come di consueto dalle Università, il Manin ha organizzato presentazioni dell’offerta formativa degli Atenei rivolte specificatamente ai propri studenti.
Negli incontri pomeridiani che si sono svolti da Febbraio ad Aprile in modalità a distanza, i ragazzi dell’ultimo biennio hanno potuto fruire di occasioni di conoscenza e confronto con i responsabili dell’orientamento e della didattica di 26 Atenei, Accademie e Scuole di Alta formazione di tutta la penisola. Particolare attenzione è stata riservata alle istituzioni accademiche del territorio, come la sede di Cremona dell’Università Cattolica e i Poli cremonesi del Politecnico di Milano e dell’Università di Pavia.
Oltre alle sedi principali delle più importanti università milanesi – Unicatt, Polimi, Bocconi -, le presentazioni dell’offerta formativa hanno coinvolto anche le città lombarde limitrofe: Bergamo, Brescia (incluso il polo di Mantova), Pavia e Varese.
Fuori regione invece sono stati gli Atenei di Parma, Verona, Trento, Bolzano, Trieste, Venezia, Genova, Camerino, la Valle d’Aosta a presentare corsi di laurea di nuova istituzione o di consolidata tradizione.
Uno spazio importante è stato destinato all’ambito medico, grazie agli appuntamenti dedicati ad Humanitas University, all’Università Vita-Salute San Raffaele e all’Unicampus Biomedico di Roma. Attenzione specifica è stata riservata all’indirizzo linguistico, attraverso l’illustrazione dell’offerta formativa delle alte scuole Carlo Bo e IULM di Milano e della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici-LIMEC.
Non poteva inoltre non rinnovarsi una lunga consuetudine di collaborazione sull’orientamento con la presentazione dell’Accademia Santa Giulia di Brescia e della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.
Per quanto riguarda la preparazione ai test universitari, il Liceo ha organizzato un inquadramento del TOLC nelle sue diverse varianti, tenuto dai referenti e dagli esperti del CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso), in cui è stata illustrata anche la possibilità di sfruttare materiali propedeutici, oltre a vere e proprie Prove di Posizionamento Studenti (PPS) a cui gli alunni hanno potuto sottoporsi in autonomia, per acquisire dimestichezza con il test utilizzato per i corsi ad accesso programmato di 53 Atenei in Italia, ed evidenziare così le aree di competenze e conoscenze da rafforzare in vista del test vero e proprio. Un contributo significativo è stato inoltre quello di Alpha Test, a cura dell’Informagiovani del Comune di Cremona.
Infine, quest’anno è stato introdotto uno sportello pomeridiano di counseling, su appuntamento settimanale, per coadiuvare gli studenti nel reperimento di informazioni sui corsi universitari, e supportarli nelle procedure di partecipazione ad attività di orientamento organizzate dagli atenei.
“Il grosso lavoro svolto dai referenti ha consentito ai nostri ragazzi di approcciarsi a tante significative realtà formative e speriamo possa essere stato loro di aiuto per le scelte che andranno ad intraprendere per il proprio futuro – dichiara la Dirigente Maria Grazia Nolli – l’orientamento in uscita, infatti, non meno di quello in entrata, costituisce un’azione strategica della scuola ed un servizio da assicurare agli studenti delle classi terminali fin dalla Quarta, onde consentire loro di affrontare più consapevolmente il percorso di studi futuro.”

© Riproduzione riservata
Commenti