Cronaca
Commenta

Tariffa puntuale, sacco già ritirato
per il 70% di chi era stato chiamato

Procede a pieno ritmo la consegna dei sacchi azzurri dotati di Tag, che serviranno per la pesatura dei rifiuti nell’ambito della tariffa puntuale: già oltre il 70% dei cittadini che dovevano ritirare in questo periodo, si sono infatti recati a ritirare la propria fornitura, che prevede una dotazione iniziale di 30 sacchi. “La situazione è in linea con le aspettative” commenta l’assessore alla partita, Maurizio Manzi, che in questi giorni sta incontrando i quartieri cittadini per illustrare il progetto. La nuova tariffazione prenderà ufficialmente il via il 1° settembre.

“Fino alla fine di luglio sono programmate le consegne nei punti prestabiliti, grazie al lavoro dei volontari della Croce Rossa, mentre nel mese di agosto, in base ai ritiri, decideremo come muoverci per i cittadini che ancora non avranno effettuato il ritiro” spiega ancora Manzi.

Il cronoprogramma prevede, fino al 30 giugno, i punti di distribuzione in piazzale Zelioli Lanzini e largo Ragazzi del ‘99 dove si devono recare per il ritiro dei sacchi gli utenti dei quartieri Risorgimento, S. Ambrogio, Cambonino, Picenengo, Borgo Loreto, Boschetto, Migliaro e Maristella. I punti di distribuzione sono aperti dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20, tutti i giorni dal lunedì al sabato.

Dal 1 luglio prenderanno il via gli altri punti di distribuzione: dall’1 al 15 luglio largo degli Sportivi (8-14, 16-20); dall’1 al 31 luglio piazza Stradivari (8-14, 16-20); dal 16 al 31 luglio piazzale Domenico Luzzara (8-14, 16-20).

Come ha riferito lo stesso Manzi durante l’incontro svoltosi lunedì sera presso l’oratorio di San Pietro, il primo di una lunga serie, volti a illustrare nel dettaglio ai cittadini cosa cambierà, “non pensiamo di vedere azzerata la Tari”, in quanto “il costo sostenuto dal gestore deve essere a carico dell’utenza”, come previsto dalla legge”. La nuova tariffazione, tuttavia, porterà “a una Tari più equa”: meno si differenzia, più si paga.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti