Cronaca
Commenta

Applauso al termine della tesina
di Sakshi, letta dai compagni

E’ terminata con un applauso spontaneo e carico di tristezza l’esposizione della tesina di diploma di Sakshi Panesar, la 18enne trovata morta nel canale Vacchelli lunedì 21 giugno.

La giovane, residente a Soncino, frequentava l’istituto Galilei di Crema, indirizzo chimica e proprio oggi avrebbe dovuto sostenere l’esame di maturità. Ad esporre il suo elaborato sono stati alcuni compagni di classe, alla presenza della Commissione, agli insegnanti e al fratello minore Anmol, anche lui frequentante l’isituto scolastico di via Canossa.

Sakshi aveva preparato una tesina sui batteri dello yogurt. Sognava l’università, aveva tanti progetti. “Se fosse qui, ci vorrebbe sorridenti”, ha assicurato una professoressa.

Anmol ha ritirato l’attestato di diploma della sorella, in attesa che le venga riconosciuto il diploma ad honorem. “Sappiamo quanto questo momento sia terribile per tutti – ha detto la preside Maria Grazia Crispiatico ai compagni di Sakshi – sentiamo il bisogno di piangere. Ma siamo altrettanto certi che troverete il coraggio di ritrovare la concentrazione e la voglia di andare avanti”.

L’ex provveditore di Cremona, Molinari, si è collegato telefonicamente per salutare gli studenti: “Spero vi arrivi il mio abbraccio. Siate forti”.

© Riproduzione riservata
Commenti